Jump to content
Andrea.Pelach

Bonza kit by vandyvape

Recommended Posts

Posted (edited)

Questo prodotto mi è stato mandato da Sourcemore.com -che ringrazio- in cambio di una recensione; lo potete trovare al seguente link:

 

Sarà possibile sfruttare uno sconto dell’8% inserendo il codice SVAPO8, anche su prodotti già scontati. Come spedizione consiglio la italy express che consegna in circa 10-15 giorni.

                                      

 

Oggi vi parlerò del BONZA KIT di VANDYVAPE, realizzato con la collaborazione del noto youtuber The vaping Bonza. A me è arrivato in colorazione stanless steel ma è disponibile anche in altre varianti:

spacer.png

 

Il packaging è composto dalla solita scatola con apertura a scorrimento. Nella parte frontale abbiamo una raffigurazione del prodotto mentre ai lati e sul retro abbiamo i vari marchi CE/smaltimento, “scratch and check” per l’originalità del prodotto e delle avvertenze.

spacer.png spacer.png

 

All’interno abbiamo anche la manualistica e le spare parts, nello specifico:

  • 1*manuale utente per mod ed atom
  • 1*carta di garanzia
  • 1*molla per il tasto
  • 1*magneti di ricambio
  • 1*pin bf
  • 1* allen key e cacciavite a taglio
  • Vari oring e viti per i post

spacer.png

 

BONZA MECH MOD

Parliamo adesso delle caratteristiche principali; la mod misura 85.5*27cm ed attualmente è il tubo più basso in circolazione che possa ospitare celle 2*700 e 18650 (con l’apposito adattatore in dotazione). Il materiale di costruzione varia a seconda del modello, è possibile scegliere tra acciaio, rame ed ottone.

All’interno è presente una sleeve di plastica per proteggerci da eventuali batterie sbucciate.

I fori di sfiato presenti alla base della mod sono 4 e sufficientemente ampi.

Il tubo è composto da 4 parti:

spacer.png

 

La sleeve con l’incisione di Bogan è intercambiabile così da poter personalizzare come si vuole la mod. Volendo, è possibile acquistare separatamente anche l’estensione per la versione stacked.

Parliamo adesso del cuore pulsante della mod, il tasto. A seconda delle preferenze è possibile utilizzare i magneti oppure la molla, io ho provato entrambe le configurazioni ma mi sono trovato nettamente meglio con la seconda.

Il tasto non è molto performante e se non lo si preme esattamente al centro manca l’attivazione. Questa conseguenza credo sia dovuta al fatto che la guida del tasto sia di forma quadrata.

Il tasto è completamente in rame col pin placcato argento; non è auto regolante.

spacer.png

 

BONZA 1.5 RDA

Passiamo alle caratteristiche generali dell’atom; questo misura 25.5*27 ed è costruito in acciaio come la mod. Il pin è ovviamente placcato oro 24K e sufficientemente sporgente.

Alla base del deck è presente uno scasso che combacia con un dentino sul barrel per facilitare l’avvitamento e svitamento dell’atom.

Nella sua versione esplosa è composto da:

  • deck
  • barrel
  • top cap
  • drip tip 810

spacer.png

 

Il deck è di tipo dual post da buildare in dual coil. Il sistema di serraggio rende estremamente semplice la rigenerazione, basta infilare le leg delle resistenze negli appositi alloggi e serrare le viti.

Per le prove ho utilizzato del Ni80 24ga 5 spire su punta da 3 per circa 0.18Ω

Le vasche per il cotone sono ampie e molto capienti e riescono a trattenere circa 2ml di liquido.

spacer.png

 spacer.png spacer.png spacer.png

 

La resa aromatica è ottima, l’ho trovata particolarmente adatta a liquidi cremosi in quanto riesce ad esaltare bene le note più dolci e zuccherine. Mi ha soddisfatto anche con liquidi fruttati.

Il sistema di airflow è studiato alla perfezione, l’aria entra attraverso una griglia a nido d’ape (honeycomb airflow style) che è possibile parzializzare attraverso un sistema a gradino. Così facendo si può chiudere l’aria continuando ad avere la coil centrata rispetto alle asole d’ingresso.

Il vapore prodotto è abbondante, umido e corposo.

Il tiro è a metà strada tra un flavour e DTL.

 

 

Eccoci arrivati alle mie considerazioni finali, cosa ne penso di questo Bonza Kit?

Partiamo dal parlare della mod; i filetti non sono proprio il massimo ed è per questo che spesso ho avvertito un drop della batteria più presente rispetto a tubi della solita fascia. Comunque visto il prezzo e visto che si tratta di una mod entry level i filetti sono più che accettabili.

La cosa che ho apprezzato meno è stata il tasto, se non lo si preme esattamente al centro manca l’attivazione. Come già detto credo sia tutta colpa della guida dalla forma quadrata che negli angoli si blocca e non arriva a fare contatto. Questo problema si riesce a risolverlo in parte con l’utilizzo della molla, si prende giusto poco più di una sufficienza.

Invece mi hanno abbastanza soddisfatto le misure di sicurezza a partire dalla sleeve interna di plastica, passando dagli isolatori in derlin alla base del tasto e dell’attacco 510 fino ad arrivare ai fori di sfiato.

Per quanto riguarda l’atom non ho niente da dire se non che funziona alla perfezione, infatti non ho riscontrato particolari difetti degni di nota.

 

PRO:

  • Buoni sistemi di sicurezza
  • Ottimo aroma e produzione di vapore
  • Facilità di rigenerazione

 

CONTRO:

  • Filetti e tasto non all’altezza

 

spacer.png spacer.png

 

Per concludere ci tengo a ringraziare Sourcemore.com per avermi messo a disposizione questo kit. Anche per questa recensione è tutto se avete domande non esitate a chiedere.

Edited by Taras
Correzione titolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...