Jump to content

Sigarette elettroniche, Paciaroni (Unis): “Ben vengano le regole ma servono anche le tutele”


Recommended Posts

generica-shop.jpg

 

A seguito della pubblicazione dell’emendamento al Decreto Sostegni – presentato in Senato dalla Lega con cui  vorrebbe dimezzare l’imposta di consumo sui liquidi per sigarette elettroniche – l’Unione negozianti indipendenti svapo (Unis) esprime soddisfazione ma invita anche alla cautela. “La speranza è che finalmente anche in Italia – commenta il presidente Roberto Paciaroni – alla maniera dei Paesi Occidentali più avanzati si riconosca l’efficacia della volgarmente detta “sigaretta elettronica” per affrontare la lotta al tabagismo. Come ampiamente dimostrato dagli studi ad oggi prodotti il fumo causa solo in Italia circa 93 mila morti l’anno. Auspichiamo che, nell’ottica di una vera tutela della salute pubblica, il legislatore e la politica tutta avvii una concreta azione di riduzione della tassazione a partire dall’approvazione dell’emendamento suddetto ed annullando gli aumenti già programmati che arriverebbero sino al 300 per cento nei prossimi due anni.

unis.jpg
Roberto Paciaroni, presidente Unis (Ph. Best edizioni)

Non è possibile che chi ha scelto, con fatica, di abbandonare il vizio del tabagismo, si veda vessato da imposte assurde. È forse una colpa cercare di migliorare il proprio stile di vita? Auspichiamo che si arrivi infine ad una completa detassazione dei liquidi da inalazione fino ad una campagna che ne incentivi l’utilizzo nei fumatori. Chi sceglie la salute va incoraggiato, assistito e supportato, non certo “punito”. Nell’immediato, se lo Stato vuole recuperare gettito fiscale, si dovrebbe porre finalmente fine alle palesi situazioni di illegalità segnalate negli anni all’Agenzia delle dogane e monopoli, come ad esempio l’acquisto transfrontaliero fatto da privati via internet o la vendita di Pli tramite i social network. E non si pensi soltanto ad aumentare le tasse laddove è più semplice colpire: i negozi. Così non si combatte il contrabbando, anzi lo si fomenta e si uccidono le Imprese. Giova rammentare che, in piena emergenza Covid Sars-19, Il comparto dei vaporizzatori personali e tutta la filiera fino al consumatore finale, ha visto aumentare dal 50 al 100 per cento la pressione fiscale sotto forma di imposta di consumo sui prodotti liquidi da inalazione. Purtroppo – conclude Paciaroni – la nostra impressione è che il legislatore si sia concentrato unicamente sull’aspetto fiscale del settore con l’unico intento di tassare e far cassa. Se vogliono darci altre regole, che ben vengano, ma devono anche assicurarci le giuste tutele“.

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

L'articolo Sigarette elettroniche, Paciaroni (Unis): “Ben vengano le regole ma servono anche le tutele” proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.