Jump to content

Lo svapo demistificato, il punto di vista degli oncologi.


Recommended Posts

Probabilmente l'avete già visto in giro, tradotto magari così così, dal traduttore automatico di Google.

Ho chiesto il permesso allo Yorkshire cancer center per la liberatoria per poterlo tradurre ed ho fatto una traduzione sensata.

Il video parla della sigaretta elettronica, dei miti e sfata le dicerie intorno al nostro mondo,  credo sia da condividere e aiuterà molti di noi a convincere gli scettici e gli evangelisti anti-vaping.

Fatemi sapere cosa ne pensate, se volete vederlo ecco l'indirizzo:

 

 

Dopo questa chicca, che spero vi piaccia, questa settimana vi piazzeremo un'altra bomba!

ANPVU mi ha dato l'occasione di poter intervistare il Dr. Farsalinos, e quindi.. me la lasciavo scappare?

L'ho messo a su agio, e si è veramente lasciato andare, anche questa è bella e ve la godrete,fino in fondo, bloopers inclusi, uscirà in contemporanea sia sul canale ANPVU che sul nostro, vi farò sapere.

Enjoy it.

 

Link to post
Share on other sites

Grazie @Frank-Iv3shf del tempo che hai speso per noi. 

Un'espressione del video mi pare dica tutto: health economy. E io direi anche politica: la politicizzazione del vaping; il tabacco e la sua lavorazione in cambio di posti di lavoro; il tabacco e le tasse gran bella fetta certa delle entrate fiscali dello Stato, una rete di venditori che ci campano le famiglie.

:12_slight_smile:

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

@Renata1  mi fai sempre pensare oltre la banalità, come ti adoro.

Health politics, dove WHO , o OMS a dir si voglia ci sguazza e controlla stati interi con le politiche e terrorismo sulla salute e sul bannare i vaping, e varie epidemie degli adolescenti... (inesistente..).

Vape Politics dove Michael Bloomberg con Bloomberg Philantropies dà soldi all'India al Vietnam per bannare il vaping e gestire le loro politiche, in paesi tipo: India, Indonesia e Vietnam, che guarda caso sono grossi esportatori di nicotina e tabacco...

Ragione da vendere Renata, ragione da vendere..

Edited by Frank-Iv3shf
Link to post
Share on other sites

Ciao @Frank-Iv3shf

Simpaticissimo e gentile come sempre.

Io spero tanto di non dover mai più sentire che gli aromi non scadono detto da più di un negoziante per vendere quelli che si ritrova in magazzino scaduti. Spero di non dover più sentire descrivere il PG di un concorrente commerciale paragonato a quello del Paraflu. Spero di sentire che sapremo di più fra 10 anni ma non è vero che degli effetti del vaping non sappiamo nulla ora. Lo spero tanto e non perché credo a un mondo perfetto ma perché se tu che sei del settore perché  svapi o vendi o produce dici questo, sarà inevitabile che alla prossima Evali la massa creda che ci svapiamo qualcosa di peggio del tabacco combusto e sono fuochi d'artificio con le nostre box e atom.

Scrivendo e parlando di vaping dovremmo essere tutti più responsabili e presenti. Dovremmo essere più laici per ricordare, insistere di non credere alla prima cosa detta sul vaping. Attenzione: un pensiero diverso dal mio sul vaping non è  una fake news ma un'opinione diversa degna di rispetto quanto la mia; una fake news è un fatto che posso smentire. Fatti che posso smentire troppo spesso usati per colpire il vaping quando mancano argomenti più solidi. Di fatti buguardi e tendenziosi che sono stati smentiti è zeppa la storia della mala informazione sullo svapo.

Aspetto con grande interesse l'intervista a Farsalinos

:12_slight_smile:

 

Edited by Renata1
Link to post
Share on other sites

Ciao @Frank-Iv3shf

Grazie e complimenti. Fa venire i brividi e nel contempo suscita una certa ammirazione l'Ester egg. Leggendo mi è  ritornata in mente la motivazione con cui un noto e grande produttore non partecipava a vaping is not tobacco ossia che non si sapeva cosa avrebbero fatto con la nostra firma: si sapeva, si sapeva. E avrebbe voluto dire: esserci mentre fanno quel che stanno facendo. O l'altro produttore che pagò migliaia di euro alla politica dopo aver scaricato immediatamente il costo della Vicari sui consumatori. Miopia, nella migliore delle ipotesi.

Buona Pasqua a tutti. Non perdetevi l'Ester egg. 

:12_slight_smile:

Link to post
Share on other sites

A proposito di strategia, organizzazione e connivenza con una pandemia industriale,  come si dice nel video,  che sterminato milioni di persone. E non vuol dire alcunché che eravamo liberi di non fumare: guardate il video e vedrete che fine a fatto la nostra libertà. Capirete che non vale alcunché sostenere che avevamo la possibilità di scegliere.

:12_slight_smile:

Edited by Renata1
Link to post
Share on other sites

Conosco quel video e l'MSA come le mie tasche... vuoi che ti dia una chicca??

Sai che siccome molti stati non potevano più fare a meno dei soldi dell'MSA, e che adesso sarebbe scaduto, e senza quelli sarebbero falliti, allora cosa hanno fatto?

L'hanno reso PERPETUO! Cioè fino a che le sigarette vengono vendute negli USA... 

Link to post
Share on other sites

C'è qualcosa di ambiguo o che mi sfugge in quel video. Alla fine si afferma che a causa del fumo nel prossimo futuro possono morire circa 1 miliardo di persone, dopo avere detto che le compagnie del tabacco stanno investendo ormai sulle sigarette elettroniche, che noi usiamo, per poter continuare a vendere la nicotina che crea, lei, dipendenza. Ma chi uccide il miliardo di persone? Il tabacco bruciato (e/o riscaldato) e le sue emissioni cancerogene, o la nicotina? Perché se fosse quest'ultima, ma non mi risulta se presa in minime dosi, allora anche noi dovremmo smettere di svapare ...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.