Jump to content

Usa, torna il Surgeon General che avviò la guerra alle sigarette elettroniche


Recommended Posts

murthy.jpg

Dopo il voto di conferma del Senato, avvenuto il 23 marzo scorso, Vivek Murthy torna oggi ad occupare la carica di Surgeon General degli Stati Uniti. Quella del “chirurgo generale” è una figura importante perché, oltre ad essere il capo esecutivo United States Public Health Service Commissioned Corps, è anche il portavoce pel le questioni di salute pubblica all’interno del governo federale. Resta in carica quattro anni e viene nominato direttamente dal presidente e poi confermato dal Senato.
Joe Biden ha scelto dunque il 43enne medico e viceammiraglio di nascita inglese e origine indiana. E per il settore del vaping non è esattamente una buona notizia. Murthy ha infatti già ricoperto il ruolo di Surgeon general dal dicembre del 2014 all’aprile del 2017, nominato da Barack Obama. Fu poi Donald Trump a “sollevarlo dall’incarico”  e a sostituirlo, dopo la breve reggenza di Sylvia Trent-Adams, con il docente di anestesiologia Jerome Adams.
vaper-generica-ecig-300x186.jpgE fu proprio Vivek Murthy, nel dicembre del 2016, a dare il via alla crociata contro le sigarette elettroniche che continua a montare ancora oggi. Nel suo report “E-cigarette use among youth e young adult”, il Surgeon General indicava la diffusione del vaping fra i minori come “uno dei principali motivi di preoccupazione per la salute pubblica”, promettendo di “passare all’azione per proteggere i giovani della nostra nazione e impedire che siano danneggiati da questi prodotti”. È a questo rapporto che si devono anche le tesi su eventuali danni cerebrali causati dalla nicotina, che si basano su un unico studio condotto sui topi e non trovano riscontro in nessuna delle tantissime ricerche condotte per decenni sui fumatori.
Si può dire che la crociata statunitense contro il vaping, nasce da quel rapporto, così come l’impostazione secondo la quale la protezione dei minori da un ipotetico rischio sia da privilegiare rispetto al beneficio per i fumatori adulti, rappresentato dagli strumenti di riduzione del danno. Impostazione che ha ben varcato i confini del continente americano e ormai si fa strada anche nelle dichiarazioni e nelle intenzioni dei leader europei. E a poco è servito l’intervento di scienziati come Riccardo Polosa e Konstantinos Farsalinos che, insieme a Christopher Russel e Joel Nitzkin, nel 2017 pubblicarono su Harm Reduction Journal, uno studio per confutare il rapporto di Murthy.
riccardo-polosa-300x197.pngNel lavoro, intitolato “A critique of the US Surgeon General’s conclusions regarding e-cigarette use among youth and young adults in the United States of America”, si contestava la presunta diffusione del vaping fra i minori, rilevando che la maggioranza dei giovani americani usava l’e-cig in maniera occasionale o sperimentale e si trattava soprattutto di fumatori. Gli scienziati criticavano anche le conclusioni del rapporto sugli effetti avversi della nicotina, perché basati quasi esclusivamente studi sull’esposizione a fumo di sigaretta (che contiene anche molte sostanze tossiche) e non nell’aerosol prodotto dall’elettronica o condotti sugli animali.
Ci è voluto molto coraggio per criticare il Surgeon General ma il report è così fuorviante che ha richiesto un’analisi critica”, commentava Polosa nel 2017, aggiungendo che “l’affermazione del Surgeon General che l’uso delle sigarette elettroniche fra i giovani americani rappresenti una preoccupazione di salute pubblica non è supportata dalle evidenze disponibili sui rischi della nicotina e dai dati sulla prevalenza dell’uso della sigaretta elettronica”. Oggi Vivek Murthy è tornato a ricoprire il ruolo di Surgeon General degli Stati Uniti e per il vaping non è decisamente una buona giornata.

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

L'articolo Usa, torna il Surgeon General che avviò la guerra alle sigarette elettroniche proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.