Jump to content
TTTommm

Ion v2 fakirs mods

Recommended Posts

Mi è arrivato oggi.

Devo dire subito che il tiro è uno dei migliori che abbia mai provato, si avvicina all'Integra. E' silenziosissimo ed estremamente fluido, molto pieno, hittoso e appagante.

A livello costruttivo ha il gran pregio di avere le torrette disassate, quindi facendo una coil destrorsa le leg sono ridotte ai minimi termini. Inoltre le viti generose permettono di serrare per bene la coil, e la rigenerazione è molto comoda. Avrei fatto i tre fori sotto coil più vicini, ti invita a fare molte spire per coprire tutta la loro distanza, anche se l'aria dovrebbe essere convogliata verso il camino, e quindi anche il centro della coil.

Il controllo del liquido è legnoso, avrebbero dovuto zigirnarlo/godronarlo per fare presa meglio, e se si manda il tank in battuta col deck si blocca. L'unica cosa che tiene assieme l'atom è una filettatura policarbonato acciaio, cosa che mi fa sempre storcere il naso. Il controllo dell'aria si gira anche col tank chiuso e avvitato ad una box, e per fortuna ha un fine corsa altrimenti non si sarebbe riuscito a smontare l'atom. Cmq va lubrificato tutto, per il primo smontaggio a secco ho dovuto usare i guantini in lattice. A livello progettuale si poteva fare meglio.

Esternamente le rifiniture sono ottime, ma nel deck e nell'interno della campana sono presenti evidenti segni di lavorazione grossolani e degni di un clone, per 120 euro avrebbero dovuto curare anche questi aspetti, pur non andando ad inficiare la resa e l'estetica ad atom chiuso, quel deck con quei segnacci è proprio brutto.

Per la resa aromatica è presto per esprimersi, ci ho svapato solo una Balkan Blend di Blendfeel. Però si capisce subito che è un atom molto dolce, addolcisce moltissimo l'aroma e snatura la componente fire cured del liquido. Scusate se salto subito alle conclusioni alla prima prova, ma in comprata con un et9 e tbco non si può fare a meno di notare l'estrema dolcezza della resa aromatica. Non credo proprio sia adatto ai fire cured e le loro miscele, la balcanica esce proprio male. L'aroma è molto presente però, e lo spettro aromatico è ben ampio, le note speziate degli orientali vengono fuori molto bene.

E' da vedere come si comporterà con Basma, Orientali, aromatizzati al tè, sigarosi caraibici e tutte le miscele di chiari, ma se mi rende così una balcanica dubito che possa andare meglio con un kentucky o un latakia o una inglese.

Quindi mi sento subito di sconsigliarlo a chi svapa solo fire cured e vuole il secco.

------------------------------------------------------------------------

Ho provato anche il Kentucky Reserve in tandem col by-ka v7. Non ho voluto usare l’8 per fare un paragone più equo fra due 23mm.

Anche con questo fire cured non ci siamo. Vengono su molto le note stallatiche, ma note affumicate non pervenute e molto presenti sentori erbacei che sul ka v7 non ci sono. Sul biellorusso invece l’affumicatura è ben presente. Inoltre il turco mi restituisce una nota dolciastra probabilmente dovuta alla base che sul ka non è presente.

Nonostante sul ka abbia usato una punta da 2.5 e sullo ION una punta da 2, il biellorusso è considerevolmente più secco.

Poi per carità, lo ION ha una sua resa aromatica particolare che può piacere o meno, sicuramente non è il doppione di niente, ma io un fire cured non glielo carico più, anzi meno male che ho riempito il tank a metà.

9 spire su punta da 2, ni80 0.3mm, cotton bacon v2, 1.25 ohm @ 14.5 watt.

Ho provato vari drip tip ma alla fine il propietario è quello che mi piace di più. Con tip più larghi non sento guadagno in fluidità ma l’atom mi diventa un filo arioso.

------------------------------------------------------------------------

Prova con Black Cavendish di clamour Vape, liquido già dolce di suo.

Finalmente mi sto facendo una bella svapata, l'aroma non è eccessivamente dolce come mi ero aspettato, e le note speziate e ruvide di questo liquido vengono fuori tanto quelle amabili. Direi che è il miglior atom su cui l'ho svapato per il momento, il dvarw me lo rendeva più dolce al limite dello stucchevole.

Unica perplessità è la punta da 2.5, che ancora contrariamente a quel che mi aspettavo ha diminuito un po' la carica aromatica, rendendola un filo fiacca. Forse il suo territorio continuano ad essere punta da 2 e fili più sottili.

In questa configurazione il tip proprietario fa un po' troppo contratsto, e un morici da 4mm gli si addice di più. 

Ormai invece che recensirlo tutto d'un botto lo sto facendo a scaglioni, seguiranno altre prove. 

P.S., visto che è molto facile accedere al deck a serbatoio pieno, gli ho rimesso la punta da 2 di ni90 0.30, sempre 8 spire, per 1 ohm circa, e l'ho spinto un po' meno, intorno ai 16 watt. Ha ripreso la sua carica aromatica piena. Forse la punta da 2.5 non viene investita completamente dal flusso d'aria. Sempre meglio fare la coil bassa.

-----------------------------------------------------------------------

Continuo con le prove, un Avana Raw blendfeel in parallelo col Ka v7.

Ancora una volta mi da una restituzione aromatica molto dolce, direi quasi zuccherina, che sul ka non c'è. Anche se ho lo stesso aroma in entrambi gli atom, quando do una boccata dal biellorusso sento l'avana, quando do una boccata al turco mi sembra di svapare un mata fina LT, aroma da me scartato perchè troppo dolce.

Come al solito l'intensità aromatica c'è, le note che ti aspetti da un sigaroso ci sono (a differenza dei fire cured che escono snaturati), ma allo sbuffo lascia questa punta di zucchero sulla lingua che personalmente trovo sgradevole.

Inoltre dopo 5 giorni di utilizzo consecutivo il controllo del liquido non si è smollato di una virgola, riesco a girarlo solo svitando un po' il tank e aggrappandolo con delle pinze avvolte in un panno, a mani nude non mi è possibile per quanto lubrifichi tutti gli o-ring, compreso quello piccolo in cima al camino.

Oggettivamente l'atom non si può demolire, a parte questo grave difetto del jfc, ha un ottimo tiro e una restituzione aromatica piena. Però è veramente dolce, e questo pur non essendo un difetto in sè, fa sì che esca dal mio range di gusti.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...