Jump to content

Sigarette elettroniche, produttori britannici: focus sui benefici per la salute


Recommended Posts

ukvia-ok.jpg

È fondamentale che i benefici dei prodotti del vaping vengano pienamente compresi per massimizzarne l’impatto positivo sulla salute pubblica. È cruciale che nella revisione della normativa si adotti un approccio basato sulle evidenze scientifiche, per sostenere ulteriormente l’uso delle sigarette elettroniche e consentire a un numero maggiore di fumatori adulti di passare al vaping e, in ultima analisi, di smettere di fumare”. Inizia così il contributo elaborato da UK Vaping Industry Association (Ukvia), l’associazione indipendente che riunisce produttori e rivenditori britannici, in vista della rielaborazione della Tobacco and Related Products Regulations (Trpr). Dopo l’uscita del Paese dall’Unione europea, infatti, il governo britannico ha intenzione di aggiornare la legge che norma anche i prodotti del vaping, emancipandosi, ove ritenuto necessario, dai precetti previsti dalla Direttiva europea in materia (la Tpd).
L’associazione dei produttori e dei rivenditori, che è parte in causa, ha dunque riunito le sue proposte e le sue richieste in un documento di 32 pagine, intitolato “Blueprint for a better regulation” (progetto per una regolamentazione migliore). In un contesto istituzionale bendisposto come quello del Regno Unito, molte delle richieste del settore riguardano la comunicazione, anche per cercare di porre rimedio alla tanta disinformazione che ha influenzato negativamente l’opinione pubblica.
uk-300x200.jpgUkvia chiede, dunque, di poter applicare sulle confezioni dei prodotti messaggi positivi, che evidenzino la minore dannosità del vaping rispetto al fumo e i benefici dello switch per la salute dei fumatori. Si tratterebbe di messaggi approvati dalle istituzioni sanitarie nazionali e l’associazione fornisce anche alcuni esempi: “Passare completamente dal fumo alla sigaretta elettronica riduce i danni alla salute” oppure “Sostituire completamente le sigarette con un prodotto da svapo riduce l’esposizione a numerose sostanze tossiche e cancerogene”. Questo non esclude la presenza sul packaging delle avvertenze di rischio sulla nicotina. La richiesta è però, per i prodotti che non ne contengono, come i dispositivi, di segnalare semplicemente che il prodotto “può” essere usato per consumare liquidi con nicotina.
I messaggi positivi potrebbero anche essere esposti nei negozi specializzati o utilizzati per pubblicizzare i prodotti. L’associazione esorta anche il governo a prendere in considerazione la possibilità di inserire questi messaggi nei pacchetti di sigarette tradizionali. Una proposta presentata nel 2018 dal parlamentare Stephen Metcalfe, ma al momento non consentita dalla legge vigente. Ukvia chiede anche maggiore libertà di comunicazione verso i fumatori per i rivenditori online e per le aziende e di valutare in futuro di consentire la possibilità di fare pubblicità su tutti i media, sollecitando al contempo campagne istituzionali “più ambiziose” per informare sui vantaggi degli strumenti di riduzione del danno da fumo.
sigaretta-liquidi-300x204.jpgFra i suggerimenti dell’associazione c’è anche l’abolizione di alcune controverse disposizioni della Tpd. Per esempio quella sulla capacità degli atomizzatori, che dovrebbe essere portata da 2 a 5 ml, o del limite di 10 ml per i flconi di liquido, in modo da ridurre i rifiuti in plastica. Ukvia ritiene che l’ambito della nuova legge debba estendersi ai liquidi senza nicotina, al momento esclusi. Da parte loro, gli associati si impegnano a immettere sul mercato prodotti che rispettino le leggi sulla qualità e la sicurezza, a non utilizzare denominazioni che richiamino brand noti, a non ricorrere a denominazioni o immagini che possano attirare i minori, con richiami sessuali o a sostanze pericolose.
Le proposte di Ukvia hanno avuto il consenso di Sir Norman Lamb, già Ministro della salute e presidente del Comitato scientifico e tecnologico del Parlamento britannico. “Accolgo con favore il documento di Ukvia in risposta alla consultazione del governo – ha commentato – la revisione della Trpr offre una grande opportunità per migliorare la salute pubblica in tutto il Regno Unito affrontando la disinformazione sullo svapo”.

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

L'articolo Sigarette elettroniche, produttori britannici: focus sui benefici per la salute proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.