Jump to content

Unione Europea e Regno Unito: le strade parallele della sigaretta elettronica


Recommended Posts

europa-regno-unito.jpg

È da oggi in distribuzione il nuovo numero della rivista cartacea Sigmagazine. Gli operatori del settore dei tabacchi e prodotti liquidi da inalazione cominceranno a riceverla gratuitamente da oggi con gli ordini effettuati presso Must500, Vaporart, Vapexpress-Italia, Ribilio e Vapita.
Pubblichiamo l’editoriale che apre l’edizione numero 25 della rivista di approfondimento, analisi e scenario del mondo del fumo elettronico.

Se avessimo la certezza di non creare allarmismo, diremmo che il dibattito politico-normativo sulla sigaretta elettronica rischia il corto circuito. Ma è meglio non usare termini che rievocano immagini che possono spingere alla strumentalizzazione mediatica. La discussione sulle potenzialità della sigaretta elettronica appare ormai aver intrapreso due strade che, come recita il titolo di copertina di questo numero, rimangono parallele. Non sappiamo se in un futuro prossimo potranno convergere o saranno destinate ad allontanarsi. Probabilmente lo scopriremo nel corso dell’anno, quando si metteranno i paletti che disegneranno la terza direttiva europea sul tabacco e prodotti liquidi da inalazione e quando saranno operative le strategie sanitarie previste dal piano europeo contro il cancro.
Schermata-2021-03-08-alle-11.37.20.pngE proprio sull’European Cancer Plan si concentra il focus di questo numero di Sigmagazine, non soltanto con l’approfondimento sui contenuti ma anche con le reazioni dei principali attori e associazioni a tutela della categoria del vaping. A far da contraltare all’Ue ci pensa – come al solito, verrebbe da dire – Public Health England. Nell’ormai consueto report, l’istituto di sanità britannico non lascia spazio a interpretazioni. La sigaretta elettronica è lo strumento migliore e più efficace per smettere di fumare. O, comunque, per ridurre il consumo di tabacco. Ma non è l’unico punto a favore. Il report smentisce anche la convinzione diffusa secondo cui il vaping sarebbe una porta d’ingresso alle sigarette tradizionale. Insomma, le politiche sanitarie inglesi non solo affrontano la lotta al fumo con convinzione ma mettono in campo e suggeriscono gli strumenti più idonei per la salvaguardia della salute dei cittadini. 
La differenza tra l’istituzione europea e il governo inglese è abissale. La prima continua imperterrita a cavalcare la teoria della massima precauzione e dell’equiparazione vapore e fumo; il secondo invece sostiene il principio della riduzione del danno: non si può smettere di fumare da un giorno all’altra quindi è meglio utilizzare qualcosa che faccia meno male. E, secondo le analisi prodotte proprio dagli inglesi, il vapore avrebbe una rischiosità sulla salute umana del 95% inferiore rispetto al tabacco combusto.
E in Italia? Ovviamente si cavalcano i precetti dell’Oms e, di riflesso della Commissione europea. Quindi tolleranza zero nei confronti dei prodotti per la vaporizzazione di nicotina. Soltanto l’autorevolezza di Umberto Veronesi riuscì a scalfire leggermente questa posizione, facendo trasparire una posizione di chiara apertura nei confronti della sigaretta elettronica. Anche per questo nel servizio di apertura pubblichiamo una intervista estratta da un recente libro del giornalista scientifico Mario Pappagallo in cui l’ex ministro sottolinea la possibilità di combattere il fumo proprio garantendo l’accesso diffuso e l’utilizzo dei prodotti del vaping. Un appello purtroppo ancora rimasto inascoltato ma che ancora una volta sottolinea e rafforza la grandezza intellettuale del compianto e mai dimenticato Professore.

(editoriale tratto da Sigmagazine #25 marzo-aprile 2021)

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

 

L'articolo Unione Europea e Regno Unito: le strade parallele della sigaretta elettronica proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.