Jump to content

Sigarette elettroniche, le perplessità British American Tobacco sulla riforma ADM


Recommended Posts

minenna-1.jpg

A seguito dell’open hearing sulle novità in materia di sigarette elettroniche organizzato lo scorso 5 febbraio dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli, i partecipanti sono stati invitati a fornire le loro controdeduzioni scritte.
British American Tobacco è stata la prima grande player del tabacco a fornire il proprio punto di vista. Le osservazioni tendono a prolungare il periodo cuscinetto, tra l’entrata in vigore del provvedimento direttoriale e la reale applicazione delle norme. Essenzialmente per due grandi ordini di motivo: l’adeguamento della linea di produzione che dovrà essere implementata con una nuova postazione di applicazione dei contrassegni e la gestione delle scorte che viene proposto di mandarle in esaurimento anziché smaltirle perché invendute o non contrassegnate.
Questo, nel dettagio, il piano delle osservazioni di British American Tobacco:

Tempistiche
La tempistica del primo aprile non costituisce una scadenza possibile per gli operatori del mercato. Si ricorda infatti che sono necessari tempi tecnici per adeguare tutte le produzioni e che per modificare il packaging dei confezionamenti, acquistare le macchine, predisporre la linea produttiva ed effettuare le relative prove di macchinabilità prima della produzione servono svariati mesi.  Per predisporre l’adeguamento dei sistemi e la realizzazione delle linee produttive automatizzate in situazione di normalità il tempo necessario dal momento in cui venissero definite le specifiche e fossero disponibili i tasselli è pari a circa dodici mesi. Si ribadisce che qualsiasi tempistica al di sotto dei sei mesi dall’adozione della Determinazione del Direttore dell’Agenzia per l’individuazione delle avvertenze e la definizione delle modalità di approvvigionamento dei contrassegni sarebbe assolutamente impossibile da perseguire per la scrivente Società. Si richiede pertanto una modifica normativa per prorogare il termine del 1 aprile 2021, da inserire nel disegno di legge di conversione del D.L. c.d. milleproroghe in discussione alla Camera (Atto Camera 2845).

Caratteristiche dei contrassegni
Schermata-2021-02-09-alle-15.39.55.pngDimensioni: Le soluzioni prospettate sembrerebbero accettabili richiedendo comunque adeguamenti tecnici per i pacchetti e le linee produttive.
Materiale dei contrassegni: La possibilità dell’utilizzo della carta colla sarebbe una soluzione accettabile con l’utilizzo di una pre-perforazione degli stessi per consentire l’apertura agevolata del pacchetto.
Collocazione contrassegni: Si conferma l’esigenza che i contrassegni siano apposti soltanto all’esterno su un lato della confezione di materiale cartonato con chiusura del lato opposto del cartone a mezzo di lembi incollati.

Gestione stock presente sul mercato
Con riferimento allo stock già presente sul mercato al momento dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni per limitare i costi a carico delle aziende in un periodo già difficile dal punto di vista economico si chiede che venga concesso lo smaltimento fino ad esaurimento scorte. In alternativa si chiede che sia comunque fornito un ampio margine per lo smaltimento di tali prodotti, considerato che per le sigarette elettroniche sussistono varie tipologie di prodotti e si riscontrano referenze basso vendenti che tendono ad avere durate prolungate sul mercato. Pertanto si chiede di poter smaltire le scorte con non meno di dodici mesi di tempo dall’ultima data possibile di introduzione di tali prodotti nei depositi autorizzati al fine di consentire l’esaurimento dei prodotti presenti a livello distributivo ed in tabaccheria. Altre soluzioni diverse da quelle prospettate condurrebbero a forti impatti economici sulle aziende produttrici.

Campioni prodotti
Con riferimento alla previsione relativa alla fornitura dei campioni dei prodotti per evitare complicazioni si richiede che il campione sia limitato ad una unità e che venga fornito solo per visione ed eventuale archiviazione da parte dell’Agenzia.

Avvertenze
Con riferimento alle avvertenze per i prodotti senza nicotina si consiglia di stabilire una sola frase non eccessivamente lunga e che le dimensioni complessive dell’avvertenza siano inferiori rispetto a quelle attualmente presenti sui prodotti con nicotina. Si propone una dimensione pari al dieci per cento della superficie complessiva della facciata anteriore del pacchetto.

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

L'articolo Sigarette elettroniche, le perplessità British American Tobacco sulla riforma ADM proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.