Jump to content

Sigarette elettroniche, ADM traccia la linea: scorte, prevalenza, formazione negozianti


Recommended Posts

sigaretta-elettronica-generica.jpg

Contrassegno sui flaconi, tempi di smaltimento delle scorte di magazzino, prevalenza, vendita online, requisiti soggettivi per chiedere o rinnovare l’autorizzazione alla vendita di prodotti liquidi da inalazione. Sono i punti su cui è stato incentrato l’incontro che si è svolto questa mattina in modalità remota tra i rappresentanti della filiera della sigaretta elettronica e l’Agenzia delle Dogane e Monopoli.
Un dialogo interlocutorio dove la rappresentante dell’agenzia ha più che altro ascoltato, lasciando la parola agli attori che in prima persona subiranno e dovranno applicare le norme introdotte nel prossimo decreto direttoriale come disposto dalla Legge di bilancio. All’incontro erano presenti le sette associazioni della filiera del tabacco e sigarette elettroniche riconosciute da Adm.
La richiesta dei produttori per voce di Umberto Roccati (Anafe) è di valutare un tempo congruo per dare la possibilità di smaltire le scorte di magazzino dei prodotti liquidi da inalazione ancora privi di contrassegno. Tempo che ragionevolmente potrebbe essere quantificato in un anno a decorrere dalla data di pubblicazione del direttoriale. L’ipotesi è di procedere come già avviene quando cambiano le norme sul tabacco tradizionale: comunicazione ufficiale dell’inventario e arco temporale cuscinetto in cui poter vendere le rimanenze.
liquidi-generici.jpgI negozianti rappresentanti da Antonella Panuzzo (UniEcig) hanno anteposto a qualunque istanza la priorità di mettere ordine alla prevalenza. Ad oggi non esiste un elenco chiaro e puntuale sui prodotti che possono essere legittimamente comunicati: le sedi provinciali di Adm interpretano la norma in maniera differente, ad esempio includendo o meno gli aromi. La norma, inoltre, è stata modificata lo scorso dicembre: il legislatore ha cancellato dell’elenco consentito le parti di ricambio delle sigarette elettroniche. La riflessione che necessita di approfondimento da parte dell’Agenzia, previo confronto con le parti in causa è: le resistenze, in quanto parte di ricambio, non potrà più entrare in prevalenza? La risposta potrebbe cambiare le sorti di decine di negozi, così come il loro bilancio annuale. Oltretutto, se la regola cambierà nel corso dell’anno, i negozianti saranno costretti a cambiare le loro strategie di investimento e vendita a bilanci ancora aperti ma con alle spalle già quattro mesi di vendita.
Dal fronte dei consumatori, Carmine Canino (Anpvu) ha invitato l’Agenzia a rafforzare i controlli nei confronti degli shop online, sanzionando e inibendo in tempi rapidi quelli irregolari o segnalati dalle associazioni.
La portavoce dell’agenzia delle dogane e monopoli ha quindi spiegato che in fase di scrittura del nuovo direttoriale – che dovrà essere pubblicato entro il primo aprile – si dovrà tenere conto della legge 1293 del 1957 in cui vengono elencati i requisiti soggettivi per poter chiedere o rinnovare l’autorizzazione alla vendita di prodotti liquidi da inalazione. In particolare, saranno causa di esclusione dall’ottenimento dell’autorizzazione: i negozianti che abbiano avuto condanne penali o comunque condanne relative al contrabbando qualunque sia la pena inflitta; i negozianti che nei precedenti cinque anni abbiano rinunciato alla  gestione di un negozio specializzato; i negozianti che non abbiano conseguito, entro sei mesi  dall’assegnazione o dal rinnovo, l’idoneità professionale all’esercizio dell’attività di rivenditore di generi di monopolio all’esito di appositi corsi  di formazione, anche in modalità a  distanza, disciplinati  sulla base di convenzione  stipulata  tra l’Amministrazione  autonoma dei monopoli di Stato e le organizzazioni di  categoria maggiormente rappresentative. Quelle che sino a qualche mese erano premesse, ora si stanno rapidamente trasformando in realtà: la sigaretta elettronica a stretto giro entrerà di fatto nello schema-tabacco.

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

L'articolo Sigarette elettroniche, ADM traccia la linea: scorte, prevalenza, formazione negozianti proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.