Jump to content

Germania: sigarette elettroniche ignorate nelle linee guida per i medici


Recommended Posts

generica-1.jpg

Il professor Heino Stöver, direttore dell’Istituto per la ricerca sulle dipendenze di Francoforte, ha aspramente criticato le linee guida sul tabacco rilasciate dal Gruppo di lavoro delle società mediche scientifiche tedesche (Arbeitsgemeinschaft der Wissenschaftlichen Medizinischen Fachgesellschaften, Awmf). Tali linee guida, riassunte con il titolo “Screening, diagnosi e trattamento del consumo di tabacco nocivo e dipendente”, presentano agli operatori del sistema sanitario, cioè ai medici, le ultime scoperte scientifiche e suggeriscono le modalità di trattamento dei pazienti su diverse patologie. “Per me è un completo mistero come sia potuto accadere che, proprio su uno dei problemi sanitari centrali come la cessazione del fumo, siano state ignorate le ultime scoperte sulla riduzione del danno”, ha accusato Stöver.
Il professore si è inoltre rammaricato perché il gruppo di lavoro non ha aderito all’appello della German Society for Addiction Medicine (Dgs), che aveva auspicato il sostegno alla sigaretta elettronica come strumento utile a promuovere l’astinenza dal tabacco. “Ignorare questa raccomandazione della Dgs è per me uno dei principali punti deboli delle linee guida”, ha detto Stöver.
stöver-1-300x170.pngSaranno i fumatori che vogliono sbarazzarsi della sigaretta a essere danneggiati”, ha proseguito Stöver, “le linee guida sono in continuità con una politica antifumo che guarda al passato. I fumatori in genere non riescono a smettere immediatamente, la dipendenza è troppo forte”. Proprio in questi casi, secondo il professore di Francoforte, l’intervento e il sostegno di medici e personale sanitario sarebbe decisivo. Essi potrebbero consigliare “di passare a prodotti meno dannosi, come sigarette elettroniche, riscaldatori di tabacco o prodotti a base di nicotina senza tabacco”. Ma tutto ciò che i medici trovano nelle linee guida sono buone intenzioni che nella pratica “si rivelano inefficaci”.
Un passo indietro rispetto a quanto auspicato dalla stessa Dgs: “Poiché le linee guida sono valide per i prossimi 5 anni, è chiaro quale occasione sia stata persa”, ha aggiunto Stöver. L’occasione persa è quella di introdurre il mondo medico alla cultura della riduzione del danno. “Il cosiddetto approccio alla riduzione del danno da tabacco non mira solo a ridurre i rischi per la salute e i danni associati al fumo, ma cerca anche di comprendere le cause di questi rischi e danni, e quindi di combatterli in più fasi”, ha proseguito Stöver, ma il gruppo di lavoro “ha ignorato importanti lavori scientifici come la Cochrane Review sulla cessazione del fumo con le sigarette elettroniche, pubblicata di recente”.

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

L'articolo Germania: sigarette elettroniche ignorate nelle linee guida per i medici proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.