Jump to content
Amministratore

Stati Uniti, confessa di aver svapato Thc illegale ma fa causa a Juul

Recommended Posts

hergender.jpg

Ricordate Adam Hergender? È il diciottenne dell’Illinois ricoverato per disturbi polmonari, che pochi giorni fa, dal suo letto d’ospedale, confessava alle telecamere della Cbs di aver svapato liquido al Thc illegale. “Come te lo sei procurato?”, gli chiedeva il giornalista Dean Reynolds. “L’ho comprato per strada, da uno spacciatore”, rispondeva candidamente il giovane. Sempre in base a quanto riportato dalla Cbs, che ha parlato a lungo con il ragazzo e i suoi genitori, dopo aver vaporizzato e inalato il liquido comprato dallo spacciatore, Hergender ha cominciato a vomitare e ad avere problemi respiratori, oltre alla febbre, tanto che è stato necessario il ricovero urgente. Adam ammetteva di aver fatto una cosa stupida, “ma quando sei dipendente – spiegava – non pensi a queste cose”.
dont-vape-300x207.pngIl giovane Hergender se l’è cavata, è stato dimesso dall’ospedale “con importanti danni polmonari” e ha pensato bene di fare un’uscita pubblica. Lo scorso venerdì è comparso al fianco della madre e del suo avvocato, Antonio Romanucci, con indosso una felpa nera con la scritta “Stay safe, don’t vape”. E ha annunciato che farà causa a Juul. Proprio così. Non allo spacciatore che gli ha venduto le ricariche contraffatte, ma all’azienda da mesi nell’occhio del ciclone delle autorità americane. E questo dà la misura del clima che si è instaurato negli Usa. Nelle 85 pagine della citazione, ricorrono le accuse contenute in altre denunce. L’azienda californiana, si lamenta, avrebbe indotto i minori alla dipendenza, tramite campagne di marketing ad essi mirate, soprattutto sui social, e minimizzando la presenza nei liquidi di “sostanze chimiche pericolose”.
E poi c’è la storia di Adam. Secondo quanto riportato nella citazione, ha iniziato a usare la pod mod di Juul a 16 anni, senza sapere che conteneva nicotina. Amava soprattutto i liquidi alla menta, mango e cetriolo e non ha mai avuto difficoltà ad acquistare le cartucce. Al culmine della dipendenza (sic) consumava una pod e mezzo al giorno. E poi, improvvisamente, “il 28 agosto del 2019, di sera ha iniziato a sentire brividi e nausea. Aveva anche difficoltà a respirare”. Fino al ricovero in ospedale del 31 agosto e le dimissioni, avvenute il 6 settembre. “Adam – conclude la citazione al punto 151 – ha significativi danni polmonari dovuti all’uso della sigaretta elettronica Juul”. Ma non manca qualcosa? Cosa ne è stato nella citazione del liquido al Thc comprato dallo spacciatore? Forse l’avvocato Romanucci spera, che nell’isteria collettiva di questi giorni, qualcuno si dimentichi di questo dettaglio? Sarà difficile, visto che le sue dichiarazioni sono immortalate in questo video.

474x95_sigmagazine_tutti-brand.jpg

L'articolo Stati Uniti, confessa di aver svapato Thc illegale ma fa causa a Juul proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre più convinto che dietro tutto questo bordello c'è solo Big Pharma...

Alla fine sono loro quelli che ci rimettono di più se la gente smette di fumare, le cure per i tumori costano un occhio della testa e un mondo senza fumo è un mondo dove questi di ridurrebbero del 50-60%, de non di più...

Le multinazionali del tabacco si stanno tutte convertendo a sistemi di minor rischio, quindi non si darebbero così tanto la zappa sui piedi.

E Juul è una controllata di PM...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza ombra di dubbio..... stanno facendo "cartello" contro la sigaretta elettronica senza tregua.

Ora tocca al "pulegone"...... in anteprima vi trasmetto la notizia che si sta diffondendo. Ovviamente, guarda il caso, la ricerca è pubblicata  in questi giorni dei decessi in usa.

https://jamanetwork.com/journals/jamainternalmedicine/article-abstract/2751245?resultClick=1

https://www.aduc.it/notizia/pericoli+cancerogeni+sigarette+elettroniche+studio_136205.php

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...