Jump to content

Legge di bilancio, sigarette elettroniche: parti di ricambio escono dalla prevalenza


Recommended Posts

accessori-sigarette-elettroniche.jpg

Non solo l’aumento della imposta di consumo sui liquidi da inalazione, non solo l’applicazione del contrassegno di Stato in confezione, la Legge di bilancio che domani approderà nell’aula della Camera dei Deputati introduce una terza importante novità. E riguarda direttamente gli esercizi commerciali autorizzati dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli alla vendita di sigaretta elettroniche. Cambiano infatti i prodotti che potranno costituire la prevalenza per ottenere il rinnovo dell’autorizzazione. Il nuovo testo normativo restringe l’ambito di applicazione, cancellando una frase sino ad oggi ritenuta importante. Il nuovo testo dispone che tra i requisiti per ottenere l’autorizzazione alla vendita e per l’approvvigionamento dei prodotti da inalazione senza combustione costituiti da sostanze liquide occorre garantire la prevalenza dell’attività di vendita dei prodotti di cui al comma 1-bis (liquidi da inalazione pronti al’uso, ndr) e dei dispositivi meccanici ed elettronici“. E il comma si ferma qui. Cancellando così la vecchia versione secondo cui potevano essere inseriti in prevalenza anche le parti ricambio. Secondo la nuova formulazione, dunque, i negozianti a partire dal prossimo anno per potersi vedere rinnovata l’autorizzazione dovranno dimostrare di aver venduto in prevalenza (50%+1) liquidi pronti, con o senza nicotina, e dispositivi meccanici ed elettronici. Dove, per dispositivi, così come da prossima determinazione direttoriale, dovrebbero essere considerate le sigarette elettroniche vere e proprie, pod mod o box, e presumibilmente gli atomizzatori a testine. Ci sarà invece da discutere sul riconoscimento degli atomizzatori rigenerabili. Certamente sono stati esclusi tutti gli accessori, i prodotti collaterali e le parti di ricambio: fili, cotone, resistenze, vetrini, drip tip e tutti gli oggetti che servono per sostituire qualunque componente oppure per “comporre” una sigaretta elettronica. Spetterà al direttore dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli redigere l’elenco, si spera il più preciso possibile, di tutto ciò che potrà essere inserito in prevalenza. Per fare chiarezza su una nuova norma che, ancora una volta, potrebbe destabilizzare un comparto economico e produttivo a causa di un mero cavillo lessicale introdotto dal legislatore.

474x95_sigmagazine_tutti-brand-2020.jpg

L'articolo Legge di bilancio, sigarette elettroniche: parti di ricambio escono dalla prevalenza proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.