Jump to content

Senato australiano istituisce commissione sulla sigaretta elettronica


Recommended Posts

australia.jpg

Dovrà consegnare il suo rapporto entro la fine dell’anno la Commissione d’inchiesta sulla riduzione del danno da tabacco del Senato australiano, appena istituita grazie alla mozione presentata dalla senatrice Hollie Hughes e il collega Matthew Canavan. La notizia viene salutata con grande soddisfazione dalle associazioni che sponsorizzano la sigaretta elettronica e dai consumatori, impegnate a scongiurare la nuova mossa del Ministro della salute, Greg Hunt. Secondo quanto previsto dal testo allo studio, infatti, sarà possibile importare liquidi per e-cig con nicotina (che non si possono vendere in Australia), solo attraverso un complicato percorso burocratico che dovrà essere messo in atto non dal consumatore, ma dal suo medico curante e attraverso le farmacie.
christensen-canavan-300x178.pngLa misura sarebbe dovuta entrare in vigore lo scorso luglio, ma le proteste dei consumatori e di un buon numero di parlamentari di maggioranza convinsero il ministro a rimandarne l’attuazione per qualche mese. E proprio Matthew Canavan, insieme al deputato George Christensen, alla fine del giugno scorso lanciò una petizione per fermare quella che definiva “una misura tesa a migliorare la salute, che potrebbe finire per rendere i cittadini meno sani”. “L’Australia è uno dei pochi Paesi sviluppati – commentava allora Canavan – in cui le sigarette elettroniche non sono legali. Invece di proibirle, riteniamo che il governo federale debba regolamentarle, garantendo che siano vendute in sicurezza, tenute lontano dai minori e tassate in Australia. In questo modo potremo guardare avanti a un futuro senza fumo”.
australia-300x248.pngA quanto pare non si trattava di una mossa dimostrativa, visto che oggi Canavan e Hughes sono riusciti a portare a casa l’istituzione della Commissione in Senato. Lo scopo del Select Committee on Tobacco Harm Reduction sarà, fra l’altro, quello di valutare “i trattamenti di prodotti per il vaping con nicotina (sigarette elettroniche e tabacco senza fumo) In Pesi sviluppato simili all’Australia (come il Regno Unito, la Nuova Zelanda, l’Unione europea e gli Stati Uniti), per quanto riguarda i quadri normativi e non solo”. Particolare attenzione avranno le evidenze scientifiche sull’efficacia dell’e-cigarette come strumento per smetter di fumare e quelle sul potenziale effetto gateway verso i prodotti del tabacco.
Insomma, c’è ancora una speranza per il vaping in Australia ed è nelle mani del Senato. Ma non solo. Le associazioni che promuovono la riduzione del danno da fumo esortano tutti i consumatori a far valere la propria voce e la propria esperienza personale, inviando le loro testimonianze scritte alla Commissione.

474x95_sigmagazine_tutti-brand.jpg

L'articolo Senato australiano istituisce commissione sulla sigaretta elettronica proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.