Jump to content

Unico modpod 1500mah di univapo


Recommended Posts

Uno dei miei hobby preferiti è quello di effettuare cammini di più giorni su percorsi storici, sto attualmente pianificando un tratto della via Francigena, in compagnia del mio fedele zaino.
A questo scopo devo contenere il peso del materiale che trasporto e, dopo anni di esperienza, ho raggiunto un buon compromesso.
E' evidente che questo vale anche per il materiale da svapo.
Da tempo sono interessato al mondo dei dispositivi entry level in quanto la mia passione necessita di attrezzatura performante ma leggera. Ho testato alcuni dispositivi e, alla fine, ho deciso di utilizzare il Kit Univapo Unico Pod Mod 1500mAh. E’ in commercio da qualche mese, si trova su molti negozi on-line.

Vorrei segnalarvela in quanto ho riscontrato alcune caratteristiche che potrebbero rivelarsi utili anche in situazioni diverse, tipo luoghi di lavoro o uscite domenicali.

Il vaporizzatore personale di casa Univapo ha un display per una lettura completa delle informazioni generiche quali carica della batteria, valore resistenza, numero di puff, voltaggio erogato... Classici 5 click per accendere e spegnere e adotta un circuito dotato di tutte le protezioni del caso. Una volta inserita la resistenza nella POD il circuito consiglierà direttamente il wattaggio da impostare. La cartuccia contiene circa 3.7ml di liquido, la head coil deve essere avvitata sull'apposita basetta (che include un meccanismo per la regolazione dell'aria) che si avviterà alla cartuccia.

Per le mie esigenze utilizzo le resistenze da 1,2 ohm a 11 watt che hanno una buona aromaticità e un'ottima durata. Ogni ricarica, con tiri di circa 5-7 secondi, permette di fare circa 300 tiri - o puff - che equivalgono a due tank. E' evidente che utilizzo soltanto liquidi sintetici. Con il Booms la resistenza dura per circa 35-40ml.
Regge benissimo le resistenze da 0,6 ohm a 11/13 watt – il circuito propone 22 watt – con le quali ho vaporizzato circa 50ml di red della Tob, non male direi.

Ho fatto una modifica al drip tip, reputo improponibile quello in dotazione. Con un pezzo di tubo di silicone alimentare è possibile utilizzare un qualunque drip tip – vi allego una foto per mostrare la mia personale modifica. Il tiro non è da enfisema polmonare, moderatamente arioso, decisamente accettabile.
Unica mancanza, per le mie personali esigenze, una coil RBA. E’ possibile rigenerare una resistenza da 0,6 o 0,3 esausta, ma è una palla…

Non è un vp che ha creato molto interesse e questo non gli rende merito: grande durata della batteria, ottimo aroma – almeno con i sintetici -, 100 gr. tutto compreso. La ricarica della batteria integrata si effettua in circa 80/90 minuti, presa micro-usb compatibile con qualsiasi powerbank, caricatore per cellulare, cella solare da 17 watt in dotazione al mio zaino inclusa.

Nello zaino ho una piccola busta – stile surgelati con chiusura a zip - con il liquido, 2/3 resistenze, una Unico di ricambio, una pod in più, non si sa mai. Considerando che ho un consumo medio di 10 ml al giorno, per uscite di 5/7 giorni il peso trasportato si attesta sui 250/300 grammi. Un buon risultato, direi!

L’ho proposta ad alcuni tabagisti con il desiderio di interrompere la dipendenza dal fumo e, ad oggi, ho aiutato a smettere di fumare, con questo dispositivo, 5 persone.

IMG-20200712-WA0000.jpeg

Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, Hakeretto ha scritto:

Uno dei miei hobby preferiti è quello di effettuare cammini di più giorni su percorsi storici, sto attualmente pianificando un tratto della via Francigena, in compagnia del mio fedele zaino.

Ripassi dalle mie parti, o vai verso sud?

10600.png

Link to post
Share on other sites

Complimenti esperienze bellissime @Hakeretto, in 13 anni di scout ne ho vissute con  il mio zaino e scarponi , e me le porterò sempre dietro tutta la vita, in particolar modo nel 2000 per arrivare a roma a piedi (a quei tempi molta della via franghigena era non utilizzabile in alcuni tratti perché abbandonata) o in Francia  nella zona della Normandia e nelle cinque terre con i sui sentieri bordo mare da foto, (ma massimo 3 settimane 1 mese di cammino non di più) 

Insomma.... 

Buona strada!!! @Hakeretto

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Sidvicius ha scritto:

Buona strada!!!

Ultreya y suseya è il saluto dei pellegrini sul Cammino di Santiago.
Buon Cammino sui cammini italiani,
Attualmente la Via Francigena è completamente tracciata da Canterbury a Roma.
Se ti va di riprendere l'idea di camminare nello spirito del pellegrinaggio ho molte informazioni da condividere.


 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.