Jump to content

Smettere di fumare con l’e-cigarette: più probabile se l’uso è frequente


Recommended Posts

ecigarette-e1487774092721.jpg

I fumatori adulti che usano la sigaretta elettronica in maniera costante e frequente smettono di fumare di più di quelli che la usano meno frequentemente, in maniera instabile o che non l’hanno mai usata. Un altro studio, dunque, va a sostegno dell’efficacia dell’e-cigarette come strumento di sostegno per la cessazione. Si tratta di un lavoro pubblicato sulla rivista Nicotine & Tobacco Research, intitolato “Patterns of e-cigarette use and subsequent cigarette smoking cessation over two years (2013/2014 to 2015/2016) in the Population Assessment of Tobacco and Health (Path) Study” e coordinato da Allison Glasser della New York University. Fra gli autori vi sono nomi noti della ricerca sul vaping come David T Levy della Georgetown University e David Abrams e Raymond Niaura, sempre dell’ateneo di New York.
ecigs.jpgLo scopo della ricerca era quello di comprendere l’effetto della sigaretta elettronica sulla smoking cessation. I dati utilizzati dai ricercatori sono quelli del Path, l’indagine condotta annualmente sull’uso del tabacco fra i cittadini americani, che hanno registrato le cessazioni in tre diversi momenti. Nella terza fase (2015-2016), spiega lo studio, il 17,3% dei fumatori aveva smesso di fumare. Ma chi aveva usato quotidianamente la sigaretta elettronica, o ne aveva incrementato l’uso nel corso delle tre fasi, aveva da due a quattro volte maggiori probabilità di aver smesso di fumare sia nel breve che nel lungo termine, cioè da meno o più di un anno. Per quanto riguarda la cessazione a breve termine, chi aveva usato la sigaretta elettronica nel più recente tentativo di smettere, aveva maggiori probabilità di smettere di chi non l’aveva usata. E, sempre sulla cessazione per meno di un anno, i fumatori, che non avevano usato l’e-cig o l’avevano fatto con frequenza instabile, avevano rispettivamente il 33 e il 47%.
Sia nel breve che nel lungo termine, a ricerca rivela, inoltre che le probabilità di smettere di fumare erano maggiori fra chi aveva utilizzato liquidi aromatizzati, paragonati a quelli senza aromi (cioè al solo gusto di tabacco) e fra gli utilizzatori di dispositivi ricaricabili, rispetto a quelli usa e getta. Insomma, secondo questo lavoro la sigaretta elettronica aiuta a smettere di fumare soprattutto quando è usata in maniera regolare e ci sono maggiori probabilità di successo per chi usa liquidi aromatizzati e sistemi aperti. “Questi risultati – concludono gli autori – sottolineano l’importanza di definire e caratterizzare attentamente i modelli di esposizione alle sigarette elettroniche, i potenziali fattori di confusione e l’uso di sigarette elettroniche per smettere di fumare, nonché le variazioni nella durata della cessazione del fumo”.

474x95_sigmagazine_tutti-brand.jpg

L'articolo Smettere di fumare con l’e-cigarette: più probabile se l’uso è frequente proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.