Jump to content

Costruiamo delle basi solide per il mixing: i trittici ( le trinity) cosa sono?


Recommended Posts

Ok, con questo post voglio affrontare un argomento base e importante per il mixing, le pietre di costruzione per ottenere un determinato profilo, perdonatemi eventuali strafalcioni lessicali perchè lo sto creando di getto.. è più naturale!!

Chiariamo il mio modo di pensare un liquido e di come costruire un determinato profilo, di solito il mio modo di fare un liquido è stratificandolo, vi faccio un sunto veloce, perchè l'argomento è pesantino e se volete che vi faccio un approfondimento fatemelo sapere, ma preparatevi ad una pizza..

Vediamo com'è questa stratificazione:

1) Nota di Testa

2) Corpo

3) Accenti

Vi è mai capitato di assaggiare un liquido senza leggere l'etichetta e la descrizione e non capire cosa state svapando o perde sapore dopo un pò? Ecco quel liquido NON è stato strutturato e pensato bene.  

Per me quello è un ... "Mappazzone" per dirlo alla Barbieri, un liquido deve avere un profilo ed essere riconoscibile, vediamo la nota di testa, per esempio la Pesca deve sentirsi, il corpo per esempio: è una Crostata e l'accento per esempio Dolce o infornato devono essere distinguibili e quando svapo devo pensare e sentire che è una crostata alla pesca con le sue sfaccettature.

Oltre la stratificazione facciamo ancora un ulteriore passo avanti, quali sono i modi per ottenere un determinato strato?

Tendenzialmente 3:

1) Aroma singolo 2) Stone (Scomposto o One shot, fate vobis..)  3) Trittico (Trinity)

1) L'aroma singolo si spiega da sè, voglio che la mia nota di testa sia il Black Cavendish: Uso La Tabaccheria in singolo e basta

2) Stone: creo il mio Black cavendish con: Black Cavendish della LAT, quello del Vaporificio, e aggiungo una percentuale X di Black Fire per aumentare la parte dark cured del processo BC. creo 10ml di One Shot e lo uso p.e. al 4%

3) Trittico: non faccio lo scomposto ma uso 3 aromi per ricrearlo è sempre una stone, ma a seconda dell'accoppiamento del profilo posso variarne le percentuali di volta in volta.

Adesso non vi tedio e passo subito al sodo, e parliamo dei trttici e come ottenere un gusto secco, questo gusto può sia far parte di uno strato che fare da corpo o nota di testa, ma non sarà mai un accento.

Famoso è il mio trittico Pera: Pera FA al 2% Pera INW sempre al 2% e Cocco FA al 0,3% o mela Fuji Fa all'1% ecco come io costruisco la Pera.

A questo punto sempre in una mia famosa ricetta ho abbinato il Latakia e un Orientale ed ecco l'esempio di una Stone di tabacco orientale, messe insieme potete immaginare che è identificabilissimo e solido. 

Di trittico Pesca ne ho due Honey Peach JF al 2%, Nectarine TPA 3% Peach Juicy TPA 3% e l'altro è: Pesca FA 2% Pesca Bianca FA 1% Albicocca FA 3% o Nectarine TPA

Ok, credo che a questo punto avete capito il concetto, abbiamo creato un aroma solido e possiamo usarlo sia in singolo (magari aumentando le percentuali per una POD) o come una nota di testa alla quale posso aggiungere praticamente quello che voglio, torte, creme, tabacchi, esagerate, qualsiasi corpo, ah... dimenticavo, parliamone ed ecco alcuni esempi famosi:

Cheesecake di Alfred Pudding: Cheesecake Graham Crust TPA 1% NY Cheesecake CAP 2% Yes we Cheesecake INW 3% 

Pan di Spagna di Alfred Pudding: Angel Cake WF 2,3% Cornbread OOO 1,3% Yellow cake JF1%

il mio Pan di Spagna è : Sponge cake FLV 1,2% Angel Cake WF 3% Yellow cake JF 2% 

Custard: Premium Custard FA 2,5% Custard INW 2% French Vanilla Ice Cream VTA 2%

Gelato di Nick Evans: Vanilla Ice Cream LB 1,5% Latte FA 0,73% Premium Custard FA 0,73%

E' evidente sia il ragionamento che le combinazioni possibili e quanto solidi possono essere questi strati, forse questi aromi non sono alla portata di tutti, ma a mixers un pò più avanzati, ciò non toglie che volevo esprimere un concetto ed una filosofia.

Ma voglio anche ricordare che nel mixing non esiste una regola e nessuno ha la "Verità" in tasca, uno strato posso farlo solo con due aromi e fregarmene della Trinità (p.e. Ripe Banana TPA/ Banana LA) è solo un arma in più che teniamo nel nostro arsenale, aggiungiamo più sfaccettature ad un aroma singolo e lo rendiamo più "completo" vedremo che, tendenzialmente useremo tre aromi e uno di questi aromi farà da ponte o al corpo o agli accenti e creerà solidità nella costruzione, ma gli aromi concatenanti sono un'altra storia., se avrete voglia ne parleremo..

Commentate e fatemi sapere cosa ne pensate! Enjoy it:91_thumbsup:

  

Edited by Frank-Iv3shf
Link to post
Share on other sites
  • Renata1 utente senior pinned and featured this topic

Ciao @Frank-Iv3shf io mi devo scusare ma ancora non ho fatto il mix che hai creato per me, però lo farò. Dovendo limitare il Pg i mix per me sono sempre stati un dramma: definirli mappazzoni è un eufemismo; se a questo aggiungi l'ignoranza nel miscelare la frittata è fatta. Tuttavia questa tua spiegazione mi invoglia perché rispettando la filosofia e i concetti da te spiegati forse mi riusciranno meglio.  Quando vuoi e puoi approfondisci, non temere di annoiare, possiamo solo imparare e imparare è bello.

Quello che mi viene da chiederti è se c'è una soluzione, oltre a quella di aromi in VG che aggiungono dolcezza a dolcezza, per noi che dobbiamo limitare il PGe perciò siamo costretti al monogusto oppure ad aromi blandi, insignificanti.

:12_slight_smile:

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Le risposte sono multiple e non semplici, degne di un trend a parte anche per evitare l'OT (una mia specialità!! chiedi a Marco..:4_joy:

Vanno da:

Usare il PDO al posto del PG. (Ma lo sai già..) 

Bilanciare il profilo con additivi ecco la lista:

Acido Mallico, vedi  Sour TPA

Acido citrico,con gli agrumi

Bitter wizard FA, tabacchi

Sour Wizard FA (misto Bitter Wizard è una bomba)

Aromi secchi, mandorla o agrumi forti che hanno comunque acido citrico e tutti gli aromi che cominciano con sour da abbinare al profilo scelto.. Sour Candy, Sour Gummy, Sour watermelon ecc.

Soluzione salina 0,9

 Aceto di mele.. sì anche quello si usa nel vaping.. (e nei liquidi commerciali) 

Beh sono andato OT... pazienza.

Vediamo l'aroma blando: quando si parla di full VG tutti sappiamo che bisogna aumentare la percentuale di aromatizzazione, se non vogliamo liquidi blandi, anche se si parla di aromi SC (che limitano il danno, vedi Wonder Flavours Flavorah RF), tante volte fino a raddoppiarla, va da sè che i profili full VG (quelli veri, non quelli finiti a scaffale,che sono high VG) o max VG) vanno studiati a parte, purtroppo per avere dei liquidi decenti un 20% di aromatizzazione è normale, ma questo ci lascia 80-20, ma max VG, vedrò di farne uno, magari bello complicato di esempio semplice.. ho un due idee..

Dolcificanti: non usarli e usare invece aromi con il profilo dolce che fanno da ponte, Caramel Candy CAP, Brown Sugar nei drinks tabacchi e bourbon, Liquirizia, meringa e MMs, evitare il maltolo che manda in muting.

P.S. sembra che lal linea business di Chemnovatic e Molinberry abbiano aromi al PDO lo approfondirò e poi naturalmente i SC della RF che sono in PDO o in VG: approfitta di questi che sono fino a fine scorte..: https://www.rainbowvapes.co.uk/collections/real-flavors?sort_by=creation_date&page_num=6 e costano molto meno che in Italia.. dai un occhiata.

Anche la liquid Barn ha una linea VG Dominant.

Adesso basta, non devi stuzzicarmi!!:red_rose:

Edited by Frank-Iv3shf
Link to post
Share on other sites

:28_hugging: Grazie simpatico e gentile come sempre @Frank-Iv3shf

Non credo, al di là del mio compito qui, che siamo andati OT: assolutamente no. Penso che abbiamo integrato i principi da te espressi con alcune domande che forse avrebbe posto chi ha particolari esigenze simili alle mie; certo, si tratta di una ristretta cerchia di svapatori ma è utile sapere anche quello di cui al momento non abbiamo necessità perché si può trasmettere a chi ne avesse.

Cos'è POD o di cosa è l'acronimo? 

:12_slight_smile:

Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Frank-Iv3shf ha scritto:

del PG è difatto PG 

così ho capito: sì lo conoscevo ma non mi è mai riuscito di provarlo o, più esattamente, le farmacie cui ho chiesto non me lo hanno mai venduto. Per favore conosci qualche sito dove potrei reperirlo?  

:12_slight_smile:

 

Link to post
Share on other sites

Ritorno a quanto detto sopra, il PDO 1,3 Propanediolo ha le stesse proprietà del PG, il primo da un misto sintetico origine vegetale, il secondo da origine sintetica.

E' un pò un vecchio discorso, e ne ho già parlato più volte, il PDO probabilmente non ha preso tanto piede perchè costoso, ma i punti a favore dicono siano tanti uno è il boiling point, il boiling point del PDO (221°) è più alto del PG (188°) quindi si avvicina al boiling point della VG (290°), ne parlo solo per dare un parametro non mi addentro nelle differenze tra boiling point ed evaporazione.

In US lo comprano per circa 18,00 USD al Lt.

So per certo che in passato è stato usato nei liquidi della Five Pawns che non sono dei pivelli..

Un posto dove l'ho visto è questo:

https://www.flowertalescosmetics.com/en/catalogue/product/propanediol-vegetable-glycol

In francia viene commercializzato un prodotto chiamato Vegetol anche questo è un sostituo del PG ma a prezzi da sconforto.

Poi ci sono tante aziende che lo hanno prodotto, la Zemea, La Zime, La Dupont (che lo produce ma non lo vende alle aziende del vaping e non lo mette in commercio, perchè è mooooolto legata alle BT) i francesi ecc.

In Italia lo produce la Carlo Erba e forse da lì... si potrebbe cominciare la ricerca.. 

Credo che un poco i costi, un poco la non volontà, un poco la pigrizia dei vapers nel cercare i prodotti migliori, dove chi se ne occupa con molta attenzione sono solo i mixers esperti e gli aromatieri, che già sono una piccola parte, di questa piccola parte ancora meno sono allergici al PG, capisci che il discorso è stato lasciato in parte.

 il PDO ha tante potenzialità, gratta meno del PEG400 e del PG, è molto più neutro del PG, ha una temperatura di evaporazione simile al PG, non ha reazione allergiche sulla pelle e di conseguenza è sicuramente migliore, ma a 50€ al litro contro i 10.. o a 30€ se compri i 5Lt è sempre troppo.. a 18-20€ lo comprerei anch'io visto che il PG lo uso comunque meno del VG.

 

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

@Pandakiatto' E' una domanda trabocchetto per vedere fin dove arrivo?? :4_joy: Scherzo naturalmente sono un burlone!

Personalmente non lo faccio se non in casi estremi, cioè con aromi che hanno tempi diversi di infusione  e allora li divido, ma non solo è una tecnica che usano parecchi mixer, cioè il mettere a maturazione strati diversi er poi unirli in un secondo tempo e i tempi di steeping saranno inferiori.

Questa tecnica si chiama "Tank mixing" dove viene fatto il  "bonding" cioè l'unione delle molecole sullo strato pesca, sullo stato torta e sullo strato creme e vengono uniti in un secondo tempo per formare il liquido finale e i tempi di infusione dell'insieme saranno inferiori. bisogna solo fare attenzione alle percentuali che poi diventa un pò un casino, ma non ti sbagli, è chiaro che gli organici hanno interazioni diversi rispetto ai sintetici e il farlo in tempi diversi non è uno sbaglio, conosco uno che ha oltre 200 profili diversi già pronti e poi li unisce a seconda di cosa vuole fare.

Personalmente credo che alla fine unendo un aroma "pronto" con un'altro aroma "pronto" stai creando un terzo aroma "non Pronto" ma dove il numero di molecole che si devono unire sarà inferiore ad un ipotetico aroma preparato contemporaneamente.

La disquisizione tra mixer è che il profilo creato separatamente avrà un gusto più "formato" rispetto ad quello creato contemporaneamente.

A favore di questa teoria, proviamo a pensare ad uno strato tabacchi che ha avuto tempo di maturare avrà sicuramente un gusto deciso e se a questo uniamo uno strato caramello/Toffee dove il gusto è anche forte ed ha bisogno di tempo per uscire.. possiamo immaginare che gusto viene fuori? Beh vi ho fatto venire l'acquolina in bocca... lo sapevo!

Se lo stesso lo faccio contemporaneamente possiamo pensare che viene fuori lo stesso profilo?

Anche qua nessuno ha la verità in tasca e come ho detto prima, useremo a seconda dei casi (adesso che l'ho detto...:4_joy:)  tempo, voglia,tipo di profilo, o se per esempio è solo un test, tecniche diverse.

Edited by Frank-Iv3shf
Link to post
Share on other sites

@Frank-Iv3shf  Mastermix dello svapo!

la cosa che mi colpisce tutte le volte che leggo i tuoi post è il continuo rimando alla ricerca della propria dimensione: è piacevole verificare che, in un mondo di presunti maestri e docenti, ci sono ancora persone che condividono le proprie scoperte ed intuizioni in modalità del tutto disinteressata.

Grazie Frank

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

@Hakeretto Grazie Giorgio, credo che in questo campo in Italia ci sia tanto bisogno di condivisione, di informazione e aiutare gli altri a migliorare se stessi, anche con argomenti che non vengono affrontati per disinteresse, ignoranza o egocentrismo.

In questi giorni parlavo del PH acido che i liquidi da svapo potrebbero creare nel cavo orale (come intuizione.. dovuta all'interazione dei glicoli - chetoni) e il mio cervellino ha pensato che a uno svapatore compulsivo o a persone allergiche, un PH acido potrebbe dare delle possibili reazioni come alitosi bruciori ecc. e la mia curiosità mi spinge oltre, anche al  pensare che magari un liquido più alcalinco potrebbe avere un gusto migliore... e che anche le BT correggono il PH delle sigarette, sappiamo tutti che per aumentare l'hit della nicotina la PM l'ha trattata con ammoniaca e l'ammoniaca aumenta il PH, si è scatenato l'inferno..

Ma mi domando, se non ho trovato uno studio da nessuna parte, è un mondo nuovo, ci siamo dimenticati come abbiamo iniziato?

Ci siamo dimenticati gente come Mooch, Raidy  (l'inventore dei genesis prima che me lo chiediate..) Ludo Timmerman (eGo - RY4) e tanti altri.. chiaro che non sono a quei livelli  ma il fatto che siamo esploratori è innegabile, basta guardare i metodi di estrazione del tabacco.

Però tante cose le abbiamo capite e tante non riusciamo a capire perchè, come certe persone hanno delle vere reazione allergiche, che nascondiamo sotto il.. vedrai che ti abitui e in due settimane ti passerà, in parte vero ma nessuno sà perchè! E tante volte queste reazioni non passano e diamo la colpa a un intolleranza al PG.

Mi è stato detto se non è stato mai scritto in 10 anni quindi la statistica è contro le mie ipotesi! Roba che vado fuori di testa,

E' un'ipotesi e va trattata come tale.. e se fosse vera? E se con tutto questo si migliorerebbe? Perchè restare dietro un muro di saccenza e di "ormai sappiamo tutto.." Perchè non testarla o approfondire? Boh, ogni tanto mi scontro con questi ragionamenti... Sì è un mondo di docenti e saccenti dove un pò più di umiltà non farebbe male.. 

Edited by Frank-Iv3shf
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.