Jump to content

Le sigarette verdi fanno litigare British American Tobacco e Japan Tobacco International


Recommended Posts

sigaretta-verde.jpg

Una vera e propria guerra di spionaggio industriale pare stia avvenendo nel Regno Unito. Protagonisti della vicenda le multinazionali del tabacco British American Tobacco e Japan Tobacco International. A renderlo noto è stato Bob Blackman, deputato conservatore, componente dell’intergruppo che si occupa di salute e prevenzione al fumo. Come evidenziato da alcune testate britanniche, Blackman ha denunciato di aver ricevuto una lettera dalla Bat in cui  accusava la concorrente Jti di continuare a vendere le sigarette mentolate, nonostante sia vietato dallo scorso 20 maggio. “La comunicazione di Bat appare del tutto inopportuna. Se hanno riscontrato illeciti sarebbe corretto che li segnalassero senza indugio alle autorità competenti“. Blackman ha riferito di aver segnalato la questione al ministro alla sanità Churchill al fine di intraprendere i giusti provvedimenti e avviare le verifiche del caso.
La spiegazione di Bat non si è fatta attendere. Un portavoce aziendale ha dichiarato che il gruppo ha condotto “analisi scientifiche” su alcuni prodotti concorrenti “dimostrando che hanno caratteristiche di mentolo. Abbiamo quindi segnalato la cosa al Dipartimento per la salute e l’assistenza sociale. Ora spetta a loro stabilire se questi prodotti violano la legge”.
Neppure la replica di Jti è tardata ad arrivare, spiegando che i livelli di mentolo contenuti in alcune sue sigarette sono entro i limiti consentiti dalla legge. “Abbiamo tolto dal mercato le sigarette con aromi caratterizzanti, così come previsto dalla normativa. Abbiamo invece mantenuto alcune sigarette e una varietà di tabacco trinciato che contengono livelli molto bassi di mentolo. Ciò non è vietato, a condizione che l’uso di tali aromi non produca un odore o un sapore chiaramente evidente diverso da quello del tabacco. Cosa che le nostre sigarette non fanno“.
Deborah Arnott, rappresentante di Action of Smoking & Health (ASH), ha così commentato: “Abbiamo scritto al governo per chiedere un’indagine su queste nuove sigarette “verdi” che secondo Japan Tobacco International contengono una speciale miscela di tabacco che ha il sapore del mentolo. Se ciò richiede l’aggiunta di qualsiasi ingrediente diverso dal tabacco, questi prodotti sono illegali. Se sono invece fatti di una nuova miscela “magica” di tabacco che ha il sapore del mentolo, si può dire che Jti ha rispettato la lettera della legge ma non le intenzioni”.

474x95_sigmagazine_tutti-brand.jpg

L'articolo Le sigarette verdi fanno litigare British American Tobacco e Japan Tobacco International proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.