Jump to content

Emergenza Covid-19, Regione Lombardia: nuovi obblighi per i negozi di sigarette elettroniche


Recommended Posts

attilio-fontana.jpg

La Regione Lombardia ha inasprito le norme di sicurezza per contrastare la diffusione del Covid-19. II presidente Attillio Fontana ha firmato la nuova Ordinanza regionale n.521 che proroga fino al 13 aprile le misure restrittive introdotte dalle precedenti Ordinanze regionali del 21, 22 e 23 marzo.
Le rivendite specializzate in sigarette elettroniche e liquidi da inalazione possono continuare a tenere alzata la serranda ma devono sin da subito adottare aggiuntive precauzioni e rispettare i nuovi divieti.
Vediamoli nel dettaglio:
-è vietato il commercio di prodotti liquidi da inalazione, sigarette elettroniche e accessori effettuato per mezzo di distributori automatici;
-l’accesso alle attività commerciali al dettaglio è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani, per limitare al massimo la concentrazione di persone;
-gli esercizi commerciali al dettaglio di cui è consentita l’apertura in base all’allegato 1 del Dpcm dell’11 marzo 2020 (tra i quali i negozi di sigarette elettroniche) devono mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e soluzioni disinfettanti per le mani, prima dell’accesso all’esercizio.
-la consegna a domicilio dei prodotti è consentita agli operatori commerciali limitatamente alle categorie merceologiche previste dal Dpcm dell’11 marzo 2020 (tra i quali i negozi di sigarette elettroniche). Quando l’attività di consegna a domicilio è accessoria ad altra tipologia di vendita, non occorre alcun titolo di legittimazione aggiuntivo. La consegna a domicilio deve essere svolta nel rispetto dei requisiti igienico sanitari, sia per il confezionamento che per il trasporto, evitando che al momento della consegna vi siano contatti personali a distanza inferiore a un metro.

474x95_sigmagazine_tutti-brand.jpg

L'articolo Emergenza Covid-19, Regione Lombardia: nuovi obblighi per i negozi di sigarette elettroniche proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Salve,

si comincia. Privatamente avevo espresso il timore che la ecig e quanto relativo venisse presa di mira: ci siamo. Il problema della sicurezza sono i negozi di ecig? Non i mezzi dpi quasi introvabili e/o a prezzi gonfiati; non la gente che va due-tre volte al giorno al supermercato menefreghista di ogni regola; non la confusione, se non vuoto, su come ricominceremo. I negozi di ecig sono il problema. Mancava dopo il primato del guadagno sulla vita degli esseri umani.

:undecided:

Edited by Renata1
Link to post
Share on other sites

@Renata1 ciao carissima, dalle mie parti si direbbe: nun tenen nient a che' pensá (trad: non hanno altro da pensare). In questi giorni "surreali" sembra che alcuni presidenti facciano a gara sulle "originalità" (conosci già il mio.....?) e, come giustamente dici, dimenticano di provvedere alla facile disponibilità dei mezzi di protezione essenziali (le mascherine continuo a farle in carta-forno, sto trascurando le coil). Pensa che ieri in tutta la città erano in funzione solo pochissime autoambulanze poichè il personale si rifiutava di uscire senza le giuste precauzioni non fornite. Tornando ai negozi di e-cig....... interpretiamolo come un buon segno ? pensare e fissarsi con  loro indica un lento ritorno alla "normalitá"...

Nel frattempo noi...

IMG-20200406-WA0007.jpg

Edited by Pandakiatto'
Link to post
Share on other sites

 

Se può esserti utile @Pandakiatto'  le mascherine le ho trovate su Vaporoso e Svapodream a prezzi decenti, ma certo non sostenibili per tutti e comunque a lungo termine non una spesa da poco; comunque è la riprova  che lo svapo giova a tutelare salute. Eh la foto...:biggrin: Nel mio caso me le ero cucite finché non ho trovato di meglio. Certo il lanciafiamma è un pò scioccante ma sapendo il rischio di contagio, la situazione della sanità e come funziona la testa di certa gente, come dargli torto. 

Ciao caro

Edited by Renata1
Link to post
Share on other sites

Fortunatamente nella mia zona come da ordinanza comunale hanno già distribuito le mascherine alle famiglie gratuitamente (1 a testa chirurgica che teoricamente una volta al giorno va cambiata ed non adatta a tutte le situazioni , ne è possibile pulirla come con le ffp2 o ffp3 perché spesso il tessuto non permette di sterilizzarle a dovere ) ma meglio di niente , il fatto è che ci sono tanti sciacalli che lucrano su tutte le necessità primarie sempre , in particolar modo in questi periodo poi .... io sono fortunato , per lavoro le ho ma le persone che non le hanno come fanno le lasciamo da sole o gle le facciamo comprare a 10 volte tanto ? È appurato che ci sono quindi persone di serie a e persone di serie b? (Qui ci sarebbe da aprire una pagina sul lavoro  ho avuto risposte da gente che lavora nel pubblico da prendere a cazzotti tanto "parole loro " quando si riparte loro il lavoro c'è la ho cmq, (questo lo aggiungo io ):  sono quelli di serie b che devono sperar che ce lo abbiano ancora al rientro e a fine di questo anno )

ma a loro politici che frega per loro ed i loro parenti ne avranno a bizzeffe si fanno portare in giro con l auto blu a spese nostre , mentre noi dobbiamo stare chiusi in casa / appartamento e ci seguono con il drone (almeno da me ) come mai  non lo hanno fatto per esempio con lo spaccio ben presente nella mia città  ed altre situazioni ?, poi che la gente non abbia rispetto di loro stessi ed in particolar modo degli altri è appurato purtroppo da me. ( Paese così piccolo che non ha neanche le vie ) tanti casi di gente al giro a cazzum,  aperitivi all alimentari del paese, gente a correre a piedi o in bici , tanta gente al giro che poteva tranquillamente evitare come ho fatto io , che mi avrebbe fatto piacere andare a fare una passeggiata con mia figlia nel bosco (a 400 metri da casa mia )  a cercare gli asparagi o raccogliere i fiorellini ecc.. ,

Tornando alle restrizioni sui negozi di svapo sono secondo me (che non so nessuno) è discriminante ,  se vale per loro deve valere per tutti i negozi ma tanto già sappiamo che i tabaccai (che vendono morte) fanno categoria a se e cassa allo stato :angry:  tutto questo in una regione dove hanno chiuso gli occhi nelle rsa e con gli anziani che morivano e muoiono come mosche , e per motivi  economici  RSA lasciate aperte , RSA magari gestite a privati , operatori e medici lasciati da soli  senza DPI senza lo stato , senza l' Italia !!!

Poi mai fare di tutta l'erba un fascio la situazione è nuova mai gestita prima ed di una calamità enorme , non voglio fare polemica con quel governatore , quel Politico o ammistratore ,  e su alcune cose  sono state fatte bene altre molto molto meno ,  ma quando si nascondo delle cose così gravi o come nella mia regione (vale per tutta Italia )si danno milioni di euro a laboratori privati per appaltare servizi a amici di quello o dell'altro è sempre gravissimo perché è la nostra salute la ns vita o quella dei nostri cari , oltre ché i ns soldi di chi paga le tasse e va in pensione  a 74 anni con una pensione da fame mica con i loro privilegi di chi ci dice che fare e decide della ma vita magari in un governo che non abbiamo potuto votare perche re impastato per tenersi le poltrone .

 Scusate lo sfogo gente !!! Se vedete che ho esagerato politicamente o altro cancellate pure è :wink:

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.