Jump to content

Covid-19, il Regno Unito chiude i negozi di sigarette elettroniche


Recommended Posts

londra-regno-unito-1.jpg

Sono chiusi nel Regno Unito i negozi specializzati in sigarette elettroniche e prodotti per il vaping. La serrata delle attività commerciali, annunciata ieri sera dal primo ministro Boris Johnson per ridurre al massimo la diffusione del coronavirus Sars-cov-2, è operativa da stamattina e non prevede alcuna esenzione per i vape shop. Devono chiudere, si legge nel documento del governo britannico, “tutti i rivenditori al dettaglio con eccezione di: supermercati e altri negozi alimentari, negozi di articoli sanitari, farmacie e parafarmacie, stazioni di rifornimento carburante, ferramenta, lavanderie a gettoni e lavanderie a secco, negozi di biciclette, garage, autonoleggi, negozi per animali domestici, corner shop, edicole, uffici postali e banche”.
shop-300x194.jpgNon è stata quindi accolta la richiesta, espressa a gran voce dalle due associazioni di categoria Independent British Vape Trade Association (Ibvta) e United Kingdom Vaping Industry Association (Ukvia) e da quella dei consumatori New Nicotine Alliance, di consentire ai negozi di sigarette elettroniche di continuare ad operare, per evitare ricadute degli ex fumatori nel tabagismo. È vero che, a differenza del nostro Paese, nel Regno Unito i prodotti del tabacco e del vaping possono essere acquistati anche nei supermercati, nelle edicole e in molti corner shop; ma è vero pure che questi punti vendita non offrono né la scelta, né l’assistenza dei rivenditori specializzati.
Le associazioni, però, non demordono e sperano in un ripensamento del governo. In una lettera inviata da UKvia ai ministri competenti e ai governi di Scozia e Galles, si invita “a seguire l’esempio dell’Italia”, che ha consentito che i negozi di sigarette elettroniche restassero aperti. Una cosa che, almeno nel campo del vaping, è una notizia che equivale a quella dell’uomo che morde il cane. “L’industria del vaping, compresi i negozi al dettaglio, quelli online e i produttori – scrive il direttore John Dunne – giocano un ruolo vitale nelle comunità di tutto il Paese, sia da una prospettiva economica che di salute pubblica e vogliamo che il governo lo riconosca”. Nel frattempo, in attesa di nuove disposizioni o di chiarimenti, Ibvta ha consigliato ai negozi specializzati di non aprire al pubblico, facendo affidamento esclusivamente sugli ordini online e a domicilio.

474x95_sigmagazine_tutti-brand.jpg

L'articolo Covid-19, il Regno Unito chiude i negozi di sigarette elettroniche proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.