Jump to content

Coronavirus, Procura di Tivoli: “Uscire per comprare sigarette non è situazione di necessità”


Recommended Posts

sigarette.jpg

Uscire per comprare le sigarette non configura una situazione di necessità. Lo ha deciso il pubblico ministero della Procura di Tivoli rinviando a giudizio un uomo che la scorsa notte era stato fermato a bordo della sua auto mentre percorreva la Cassia Bis in direzione di Viterbo.
Una delle “giustificazioni” più in voga a poche ore dall’uscita del Decreto è proprio la necessità di acquistare un pacchetto di bionde. Ma, secondo la Procura, “le ragioni di necessità devono riferirsi a una situazione determinata da impellenti e non differibili esigenze ovvero di spostamento diretto allo svolgimento di un’attività indispensabile per tutelare un diritto primario non altrimenti efficacemente tutelabile. L’interpretazione non può che essere stringente alla luce della ratio della normativa emessa per prevenire il contagio dal Covid-19”. Oltretutto, i carabinieri hanno appurato la presenza di una rivendita di tabacchi h24 ad una distanza da casa sua inferiore a quella in cui è stato fermato. Avendo compilato l’autocertificazione richiesta per lo spostamento, l’uomo dovrà ora rispondere anche di falsa dichiarazione a pubblico ufficiale.
Il pm ha anche precisato che, vista la situazione d’emergenza, risulta inverosimile che un cittadino non conosca l’esistenza dei divieti “non solo sotto il profilo formale, per il rispetto della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 9 marzo 2020, ma anche perché ne è stata data ampia pubblicità dai mezzi di comunicazione”.
Intanto a Chieti due uomini sono stati denunciati dopo aver detto che avevano sconfinato per acquistare liquidi di ricarica per sigarette elettroniche. Si ricorda che non si può uscire dal proprio comune se non per comprovate esigenze di necessità. Al contrario, è possibile uscire di casa a piedi anche senza alcun motivo provvedendo però a non avvicinarsi a meno di un metro dalle altre persone. Ma il consiglio è, ovviamente, quello di rimanere in casa.

474x95_sigmagazine_tutti-brand.jpg

L'articolo Coronavirus, Procura di Tivoli: “Uscire per comprare sigarette non è situazione di necessità” proviene da Sigmagazine.

Questo articolo è stato importato in modo automatico da Sigmagazine

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Restore formatting

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online

    No members to show

×
×
  • Create New...

Important Information

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy , per saperne di piu' o negare il consenso consulta la nostra COOKIE POLICY Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.