Jump to content

Masked

Top Contributor
  • Content Count

    122
  • Joined

Community Reputation

0 Neutrale

6 Followers

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Gli altri ve li posto appena il falegname finisce l'altro supporto...🤣 @seven , tu stai fermo che se pubblichi un po' della tua roba si blocca tutto per eccesso di Gigabyte...( e nota il rotolo di carta...😬 )
  2. Questo atom mi è stato inviato da Sourcemore, che ringrazio, per una recensione. Il Merlin Nano MTL RTA by Augvape arriva in una piccola scatola con stampata la foto del prodotto, il nome del brand e quello dell'atomizzatore. Aprendo la scatola troviamo il Merlin nano in configurazione 2 ml, un bubble plastico da 3.5 ml, il manuale, il sacchettino con il solito cacciavitino e degli o-ring di ricambio, due airpipe sostitutivi, rispettivamente con foro da 1.2 mm e un doppio foro da 1 mm, mentre quello già montato nell'atomizzatore ha un singolo foro da 1 mm. Troviamo inoltre un anello estetico da 22 mm e due coil prefatte. Specifiche: L'atomizzatore in mio possesso è la versione Matte Silver, mentre per quanto riguarda le varie colorazioni o le specifiche tecniche dettagliate, vi rimando ai seguenti link: Sourcemore, Augvape. Utilizzo e peculiarità del prodotto: Per provare questo atomizzatore al meglio, ho coinvolto un amico vaper appassionato di tabacchi e di atomizzatori mtl, ringrazio quindi @Ginepraio L'ho buildato con del Kanthal 29 ga, 6 spire su punta da 2 mm, tenendo la coil bassa verso il foro dell'aria. L'airpipe ha due guide che dovrebbero essere utili per la buildatura, ma non le trovo essenziali. Cotonatura molto semlice, ci basterà infatti tagliare i baffi all'altezza della fine del deck, in modo da poter inserire la campana in Peek, i cui fori di alimentazione permetteranno al cotone di assorbire il liquido. Il tiro con l'airpipe a foro singolo da 1 mm, si è rivelato davvero molto stretto, non strozzato, ma molto "Italian Style MTL", come mi piace definirlo. L'airflow non è regolabile dall'esterno, l'unico modo quindi per cambiare il tiro del Merlin nano è quello si cambiare gli airpipe, che pur avendo fori di misure differenti tra loro, offrono sempre un tiro da mtl chiuso e contrastato. L'abbiamo provato prima con un Assolo di Latakia, che risulta secco e abbastanza presente, considerando che si tratta comunque di un tabacco scuro, ma non certo un campione di sfumature. Molto bene con il kentucky de La Tabaccheria, mixato al 7%, che ha rivelato la resa aromatica che ci aspettavamo, ovvero con un'accentuazione delle note affumicate. Inutile provare altri tabaccosi, questo è un atom da tabacchi scuri e se la cava egregiamente. Anche il vapore risultato secco, seppur la produzione sia abbastanza copiosa. Da molti definito "un Dvarw da 18 mm", è esteticamente piacevole, ma i materiali impiegati non sono proprio il pezzo forte di questo atom, probabilmente un pò cheap, ma credo siano rapportati all'uso che se ne deve fare, ovvero un atom all day che funziona bene, o per chi inizia da poco a rigenerare e ricerca certi sapori e soprattutto con un basso prezzo d'acquisto. Gli airpipe si inseriscono a pressione tramite o-ring di tenuta e risultano sorprendentemente molto ballerini, ma una volta buildato e cotonato, tutto funziona perfettamente. Il refill dovrà avvenire dal basso, ma le filettature sono buone e tranne la piccola scocciatura di doverlo estrarre dalla box, avremo la certezza di non avere mai perdite. Il pin sporge il giusto e non avremo problemi a montarlo su Mod con attacco ibrido. Considerazioni finali: Questo atomizzatore, in rapporto anche al prezzo molto interessante, è un ottimo prodotto, soprattutto per quanto riguarda la resa e la facilità d'uso. Viste le dimensioni, lungo e sottile, è difficile la collocazione estetica sulle Mod classiche, mentre si sposa perfettamente con le Mod Stealth o con le e-Pipe. Per gli eventuali acquirenti Sourcemore mette a disposizione il coupon SVAPO8, che darà diritto ad un 8% di sconto.
  3. Questa Mod mi è stata inviata da Sourcemore, che ringrazio, per una recensione. La Tribeaut 80 W by Asmodus, arriva in una scatola con la foto della Mod stampata sul coperchio. Troviamo ovviamente anche il logo con il nome del brand ed il nome della Mod. All'interno, troviamo il tagliandino della garanzia, il libretto di istruzioni, il cavetto USB... ed ovviamente la Box, che nella versione in mio possesso è di colore Nero opaco. Specifiche: Per quanto concerne le specifiche tecniche dettagliate ed alle varie colorazioni disponibili, vi rimando ai seguenti link: Sourcemore, Asmodus. Aspetto estetico: In vista frontale troviamo il tasto d'attivazione tondo con in bassorilievo il logo di Asmodus, il display protetto da un pannello in policarbonato, i tasti up/down e la presa USB per la ricarica o gli eventuali aggiornamenti. Nella parte alta, che può ospitare atom fino a 25 mm, troviamo la tazza, molto grande e ben fatta, mentre nella parte sottostante troviamo lo sportellino basculante, dotato di fori di sfiato, che permette di accedere al vano batteria, che si apre e si chiude perfettamente. Display e funzioni: La Tribeaut è alimentata dal chipset 80-H, con una potenza d'erogazione che va da 5 a 80 W e che consente letture molto precise. Display in bianco e nero con tutte le classiche indicazioni. Entrando nel menù troviamo le funzioni Power off, Mod, Luminosità, Puff Reset ed Exit. All'interno della funzione Mod troviamo un sotto menù che ci consentirà di utilizzare la Tribeaut in Power, Temperature Control, Curve, TCR, o TFR; semplice ma completo. La tazza, come detto, puo' ospitare atomizzatori fino a 25 mm, con pin flottante di ottima qualità. L'erogazione di questo chip di Asmodus è costante e molto reattiva. Ottima la gestione dellla durata della batteria. Conslusioni finali: Data la scelta di Asmodus di montare una batteria 18650, la Tribeaut si sposa per un utilizzo in MTL, o per un Flavour con atomizzatori che non richiedano troppi Watt. L'altezza è molto contenuta, la larghezza invece rimane generosa, ma grazie ai materiali impiegati, come la verniciatura gommosa della versione in mio possesso, al peso non eccessivo ed all'eccezionale ergonomia, trovo che impugnare questa Mod, sia molto piacevole. L'estetica è molto gradevole, il circuito è ottimo, e l'elevata cura con la quale è stata costruita questa Mod, la rendono a mio avviso un ottimo prodotto. Per gli eventuali acquirenti Sourcemore mette a disposizione il coupon SVAPO8, che darà diritto ad un 8% di sconto.
  4. ..ma quali fazzolettini...🤣
  5. Ah no...più originale di così...
  6. 1) ti conta i puff fino a 14gg e ti fa un grafico, ma non l'ho mai guardata...mai guardato in vita mia quanti puff faccio. 2) per i futuri aggiornamenti si 3) ok 4) direi di sì, i magneti fanno molta presa, anche se le borse da donna ed il loro contenuto appartengono ad un universo a noi maschi sconosciuto.😁 5) un tank ce lo fai, ma non ci ho mai fatto caso, alterno troppe box in un giorno e gli ml sono un'unità di misura per me irrilevante 😁 6) sono a mio avviso due sistemi complementari, non rimpiazzabili a vicenda.
  7. Buona l'idea...peccato che usi solo aromi al gusto di posacenere...😁
  8. Io non mi rivelerò mai, non voglio vedere nessuno di voi...siete noiosi 🤣🤣🤣🤣
  9. Ricordo...lo conoscevo solo io...chi altri avrebbe potuto 🤣🤣🤣... nonostante ciò...rimane brutto...il drip tip poi...aggghiaggiante😁
  10. Altro Atom che consigliavo...🤷🏻‍♂️...bruttino, ma molto più solido del Nautilus.
  11. Personalmente di Nicolas ne ho fatti comprare molti agli amici...ma si sa, non è figo, costa poco, le coil costano niente e su fb e yt non è pubblicizzato...🤷🏻‍♂️
  12. Questa Mod mi è stata inviata da Voopoo, che ringrazio, per una recensione. La Voopoo Vinci Mod Pod arriva in una scatola con stampata la foto del prodotto, il nome della Pod, quello del brand e con evidenziata la colorazione del device. All'interno troviamo la Mod, il cavetto USB e due coil. Nella parte sottostante troviamo il solito materiale cartaceo, tra cui le istruzioni anche in italiano. Specifiche: La Mod in mio possesso è la Hill Yellow e per quanto concerne le altre colorazioni e le specifiche tecniche dettagliate, vi rimando al sito di Voopoo. Aspetto estetico e caratteristiche principali: La struttura esterna è in metallo con rifiniture a specchio, questo, oltre a renderla molto sciccosa, dovrebbe garantire maggior longevità al rivestimento esterno rispetto alle classiche verniciature. Ha un peso di circa 108g a vuoto, con una batteria integrata da 1500 mah. La parte superiore è formata dal serbatoio in plastica scuro, con capacità di 5.5 ml (2.0 ml per la versione TPD ), che ospita la coil e che funge da *******. Su uno dei quattro lati troviamo il tasto di attivazione, il display a colori da 0.96" ed i tasti up/down. Nella parte sottostante troviamo la presa USB per la ricarica e gli eventuali aggiornamenti. La Mod eroga una potenza minima di 5w fino ad un massimo di 40w. Il display è molto luminoso, ben leggibile e contiene tutte le informazioni necessarie: indicatore dei watt in erogazione, indicatore del livello di carica della batteria, blocco/sblocco tasti, conta puff, timer ed indicatore dei Volt e degli Ohm. Una particolarità di questa Mod è la possibilità di utilizzarla in tre differenti modalità di erogazione: "P" ( utilizzando il classico tasto ), "AUTO" ( utilizzando l'inspirazione ), e "A&P" ( modalità combinata ). La modalità scelta dall'utilizzatore sarà ben visibile sul display. Il menù offre anche altre funzioni, a mio avviso secondarie, come la possibilità di azzerare i puff, di avere un grafico dei puff effettuati nelle due ultime settimane e di poter regolare l'orologio...che però non è presente sul display...? Un'altra particolarità di questa Mod, oltre alla durata massima di 10" per ogni attivazione, è il blocco automatico dell'erogazione nel caso il wattaggio impostato non rientri nel range della coil; funzione che ci eviterà di bruciare inavvertitamente la coil, garantendone la giusta durata. Le due coil in dotazione sono rispettivamente da 0.3Ohm ( Mesh coil 32/40w ) per uno svapo polmonare e da 0.8 Ohm ( 12/18w ), per uno svapo MTL. Utilizzo ed impressioni personali: Tengo innanzitutto a precisare che questa Mod è a mio avviso una AIO più che una Pod. Facile togliere il tank plastico dal corpo della Mod, anche se i quattro magneti hanno un'ottima presa, ed inserire le coil a pressione, dato che sono provviste di o-ring di tenuta. Per refillare c'è un ampio foro occluso da un tappino gommoso che va semplicemente sollevato e nonostante il tank sia scuro, il livello del liquido al suo interno è sempre ben visibile. Per modificare l'airflow bisogna staccare il tank, girarlo di 180º e reinserirlo, passando da un tiro decisamente aperto, ad un tiro non troppo chiuso. Possiedo questa Mod da più di due settimane, la trovo maneggevole, robusta elegante e facile da usare. Voopoo mi ha abituato da tempo ( fin dalla mia prima Drag ), alle ottime caratteristiche dei suoi Gene chip, affidabili, precisi e con tutte le protezioni del caso. La Vinci non fa eccezione, ed anche questa versione del Gene chip si comporta benissimo e la trovo superiore alla maggior parte dei prodotti simili della concorrenza. Detto questo ho trovato alcune cose che reputo migliorabili...il blocco tasti blocca anche il tasto fire, la funzione di attivazione automatica all'inspirazione obbliga ad un tiro più prolungato, più faticoso e meno appagante, e sotto il tank non è difficile che si formi un po' di condensa...niente di grave, ma tant'è. Ho usato entrambe le coil in dotazione, passo quindi alle conclusioni. La coil da 0.8 andrebbe usata con sali di nicotina, che però non uso, quindi le mie valutazioni sono approssimative...la resa è discreta, ma a mio gusto, pur non disdegnando il tiro aperto, l'ho trovata troppo ariosa; sarei stato curioso di provare la Vinci con la coil da 1.2 Ohm ( 10/15w ). Sarebbe interessante che Voopoo producesse un tank rigenerabile MTL, come altri modelli simili che già sono presenti sul mercato. La coil da 0.8 Ohm ha invece un'ottima resa aromatica ed un ottima produzione di vapore...e da qui nasce per me un paradosso: la Mod rende meglio in flavor, ma ha solo 1500 mah di autonomia, più che discreta per l'uso in Mtl, ma decisamente scarsa per un uso a 35w. Queste mie considerazioni non sono intente a bocciare il prodotto, ma è giusto che l'utente capisca quale deve essere a mio avviso l'utilizzo ideale di questa Mod, che ritengo valida per chi ama un tiro in MTL aperto ( preferibilmente con sali di nicotina ), e che vuole avvicinarsi al flavor o che non lo disdegna saltuariamente, mentre per chi svapa abitualmente in DTL, è il classico prodotto da utilizzare in ambiti od occasioni particolari, nelle quali una Mod piccola, tascabile e anche stilosa, è di norma l'oggetto più indicato, contrariamente alle nostre big battery.
  13. Potevano schiacciarli con un badile come si fa in campagna...sarebbe stato più umano, meno costoso e decisamente meno stupido...
  14. Ciao, benvenuto tra noi.
×
×
  • Create New...