Jump to content

Johnnymax

Top Contributor
  • Content Count

    213
  • Joined

Community Reputation

0 Neutrale

3 Followers

Recent Profile Visitors

285 profile views
  1. Ciao, le trovo "smolle" rispetto alle OFRF, da usare a wattaggi inferiori e di scarsa resa aromatica, sopratutto se salgo ai wattaggi che piacciono a me, ovvero oltre i 60... Per la cronaca, a me non piacevano neanche le wotofo del primo profile... infatti con le OFRF ho rivalutato il profile che inizialmente non consideravo un buon atty.
  2. Ringrazio sourcemore per avermi inviato questo atomizzatore, per poterlo recensire. Il mio è di colore matte black, ma lo troviamo anche in diverse colorazioni. Per le specifiche tecniche dettagliate, vi rimando al sito del produttore o di sourcemore. L'atom oltre che con l'attrezzatura per rigenerare, viene fornito con tutte le mesh vandy vape attualmente disponibili: Ma onestamente non mi hanno fatto impazzire e continuo a preferire le OFRF, che si adattano perfettamente anche a questo atom. Escludendo il drip tip, questo RDA consta di 3 sole parti, deck, barrel e top cap. Il top cap ha la campana interna molto bassa e stondata e 2 larghe asole per l'aria che si posizionano alla stessa altezza dei fori del barrel, permettendo la parzializzazione dell'aria a blocchi di 2 microfori. Nel barrel oltre alla serie dei 20 microfori per la parzializzazione dell'aria, troviamo 2 dentini per farne bloccare la corsa col deck, di modo da poter posizionare in maniera precisa i fori non parzializzati di fronte alla mesh, impedendo però la rotazione infinita del barrel. In pratica quest'ultimo può ruotare solo all'interno del bordo basso del deck. I 2 clamp per l'inserimento della mesh sono belli larghi e permettono l'alloggiamento di quasi tutte le mesh prefatte attualmente in circolazione (vandy vape, ofrf e wotofo). Si bloccano con 2 viti a testa a croce. Al di sotto della mesh troviamo la piattina in ceramica, con sotto la molla, che gli permette di alzarsi e abbassarsi per inserire il cotone e tenerlo bene aderente alla coil. Io ho usato sempre cotone Wotofo da 6mm perchè, oltre ad essere comodissimo, a mio parere è quello che meglio rende con queti sistemi a mesh coil. Questa è la quantità che ho utilizzato: La buildatura è comodissima, così come l'inserimento del cotone nella coil e il suo posizionamento nelle ampie asole della vaschetta. Utilizzandolo in bf, il liquido risale dal pin per fuoriscire direttamente sotto la coil, esattamente da sotto la piattina ceramica. Finiti i dettagli estetici parliamo di resa. Il tiro è silenziosissimo, sia ad aria tutta aperta che parzializzandolo. E' molto arioso infatti io lo uso con 8 fori su 20 chiusi, con le coil in acciaio di OFRF che sono quelle che si possono spingere di più. Usando le vandy vape bisogna parzializzare ancora di più, a mio parere... Come tutti gli atom a mesh, non fa assolutamente condensa e il vapore è bello denso e vellutato sebbene non sia per niente grasso. Grazie alle 2 vaschette molto capienti e alla posizione degli airflow è praticamente impossibile oversquonkare o overdrippare, perlomeno, a me non è mai successo. La resa aromatica è ottima, sia con i fruttati, che con i cremosi e rende benissimo anche con il nemesi. Il meglio però, a mio parere, lo da con i cremosi. L'ho provato con Lunch Ladies Lemon Tart, Crispy Treats, Pound Cake e Key Lime Cookies. Di fruttati ho usato Fresca di flavour boss, Pachamama Mango Pitaya Pineapple, Pachamama Peach Papaya Coconut Cream e Phat Melon. Resa fedele del liquido con tutti quanti, sia drippando che in BF. Con la coil OFRF in acciaio ho trovato il suo sweet spot sui 65-70W usando la carbon e parzializzando 8 fori. Concludendo è un ottimo atom, a patto di non usarlo con le deludenti mesh coil di vandy vape, semplicissimo da gestire e rigenerare e che rende bene con qualsiasi liquido gli si metta dentro. Ricordo il coupon SVAPO8 che da diritto al 8% di sconto sul sito di sourcemore, per chi lo volesse acquistare presso quello shop.
  3. Ringrazio sourcemore, che mi ha inviato questa box per poterla recensire. Mi è arrivata in colore Carbon-Blue. Eccola qui con sopra il Mesh V2 di Vandyvape. Per specifiche tecniche e colorazioni vi rimando al sito del produttore, o alla pagina di sourcemore. Essendo già stata recensita da @Ginepraio, non vi ammorberò con foto delle scatole o del materiale in esso contenuto Come già detto da @Ginepraio, le differenze sostanziali con la versione dual "non carbon" sono nella scelta dei materiali pregiati per la scocca e nel chip che regola la box stessa. Il comparto batterie è pressochè identico, ad eccezione dell'inversione della polarità. Mentre il fondello della box è assolutamente identico: La boccetta è la stessa: Solito tappo zigrinato, solita capacità di 10ml dal comodissimo refill ed esperienza di squonk identica alla versione dual, ovvero ottima, giusta pressione e giusto risucchio fino all'ultima goccia di liquido contenuta nella boccetta. La scocca in carbon è molto elegante e il bottone questa volta è in tinta con la scocca. L'attacco 510 è esattamente lo stesso della versione dual non carbon, cambia solo il colore dell'anellino e manca la scritta topside dual, come già fatto notare da @Ginepraio. Anche qui, l'atom andando a filo della box, rischia di rovinarne la verniciatura, quindi consiglio l'uso di uno spongebox o similare, per preservarlo da eventuali graffi. In pratica in Dovpo hanno ridotto al minimo le modifiche per poter utilizzare il più possibile la stessa linea di produzione. Come dimensioni e peso, nonostante la scocca in carbon, resta una box "importante", però è estremamente ergonomica e nonostante tutto si usa molto bene, sia con la mano destra che con la sinistra. Eccola in mezzo ad un po' di sue competitors: A livello di prestazioni, a differenza della dual standard che già era una box discreta, questa è una signora box. Grazie al chip Yihi studiato appositamente per stare all'interno della scocca di dovpo senza alterare pressochè nulla a livello estetico, si piazza assolutamente sul podio per prestazioni e gestione delle batterie. Il display è a colori e contiene le informazioni essenziali: livello batterie, modalità impostata, watt, joule, o temperatura (a seconda della modalità scelta), valore della resistenza, volts e ampere erogati quando si attiva. Si passa da una modalità all'altra utilizzando il bottone select del chip YiHi (altra novità rispetto alla standard) e si cambiano le impostazioni (watt, joule, temp) con i tasti + e -. Con 5 click si entra nel menù di sistema, dove si potrà spegnere la box, regolare il livello di luminosità del display e vedere/resettare le statistiche di utilizzo (numero di puff). L'erogazione in power è precisa e i watt in uscita corrispondono a quelli impostati. L'ho provata anche nelle altre 2 modalità con una mesh coil in acciaio e anche con quelle funziona molto bene. Ma la cosa che mi ha stupito di più in assoluto è la gestione delle batterie, che a mio parere è fenomenale. Con il Mesh V2, settato a 65W, riesco a fare 16-17ml con 2 sony VTC5A, un risultato assolutamente di tutto rispetto, soprattutto perchè non si avverte minimamente il calo della batteria, caratteristica a cui YiHi ci ha abituato ormai su quasi tutte le box che montano i suoi chip. Ultima nota, ha il firmware aggiornabile, tramite il tool standard sXi di Yihi, a patto di aver prima scaricato il file del firmware da questo link, dove trovate anche le istruzioni: https://www.dovpoecig.com/topside-dual-carbon-firmware-update-instruction Tirando le somme, è una box non di certo economica, grossina e pesantuccia, ma grazie all'ottimo sistema di squonk che garantisce zero perdite e una comodità di refill ineguagliabile, al suo circuito YiHi di tutto rispetto, all'ergonomia e alla linea accattivante, si piazza sicuramente nel settore high - end pur essendo una box di produzione cinese. Assolutamente consigliata, al momento è una delle mie preferite. Per chi fosse interessato all'acquisto sul sito di sourcemore, ricordo il codice SVAPO8 sempre valido per un ulteriore 8% di sconto sul prezzo finale, valido anche in presenza di ulteriori sconti già applicati.
  4. Ho ricevuto questa box direttamente da Wotofo, che ringrazio, insieme al nuovo Profile 1.5 per poterli recenserire. Comincio con la box, seguirà recensione separata per l'atom. Mi è arrivata in colorazione black, ma è disponibile anche in altre colorazioni. Per le specifiche tecniche complete vi rimando direttamente al sito del produttore: https://www.wotofo.com/products/wotofo-dyadic-squonk-mod https://www.wotofo.com/pages/dyadic-squonk-mod-by-wotofo-and-tony-b Il contenuto della scatola è minimale, box, un boccettino di riserva, con tubicino, cavo usb per la ricarica e manualetto di istruzioni. La box è molto piccola e stilosa di un materiale plastico che in mano sembra gommato, molto comoda da usare con la mano destra, un po' meno con la sinistra. La boccetta di squonk è frontale, mentre il tasto di attivazione, così come i tasti + e -, si trovano lateralmente sul lato sinistro, rendendo praticamente obbligata la presa con la mano destra, con squonkata di indice o medio e attivazione con il pollice. I mancini si troveranno svantaggiati, perchè dovranno fare tutto col pollice... L'attacco 510 ha il pin flottante a corsa breve e senza tazza, quindi per non rigare la box, si consiglia l'uso di spongebox o similari. Sul fondo della box troviamo le serigrafie con il logo di Wotofo e la firma dell'immancabile Tony B, che ormai collabora con un sacco di produttori ed è quasi sempre una garanzia di qualità! Sfilando i 2 pannelli laterali si accede sia alla boccetta che al vano batterie: Mentre per accedere alla boccetta è sufficiente sfilare il pannello relativo, per sostituire le batterie bisogna toglierli entrambi, questo perchè il pannello della boccetta copre parzialmente una delle 2 batterie. Il refill è comodo, non serve rimuovere la boccetta. Basta sollevare il tappino in gomma, ricaricare e richiudere. Difficile avere perdite o sbrodolarsi durante l'uso normale o durante la ricarica. Il boccettino siliconico tiene 8.5 ml dichiarati e ha un buon risucchio del liquido e una buona consistenza. A mio parere è un bel sistema di squonk. Eccola in mezzo alle sue competitors: Come potete vedere, non è la più bassa, ma è sicuramente la più stretta e proprio questa forma particolare, la rende a mio parere la più "tascabile" fra tutte le dual BF che ho! Non l'ho pesata, ma la trovo anche abbastanza leggera per essere una dual, sebbene non sia un ultraleggera in stile Wye. Il chip è spartano e minimale, c'è solo la modalità Watt in 3 diverse gradazioni, Standard, Powerful (+10W) e Powerful+ (+15W). Il display contiene solo le informazioni strettamente necessarie. Tira fino a 200W partendo da 5W, ad incrementi di 1W, spinge resistenze fino a 0.05 ohm e il fire è praticamente istantaneo. Io l'ho trovato essenziale e funzionale, nulla da dire, fa quello che deve con una buona gestione delle batterie e con un calo fisiologico a batterie quasi scariche non troppo accentuato. L'ho trovato invece un po' impreciso sulla lettura della resistenza, me le segna sempre più alte di quello che in realtà sono, ma avendone un unico esemplare non saprei dire se si tratta di un difetto della mia box o un problema del chip. Ha la porta USB per la ricarica, ma non ho idea se si possa utilizzare anche per l'aggiornamento del firmware, in quanto ne sul manuale ne sul sito è specificato. Ho letto parecchio della questione dei 5W in più nella modalità standard, ma onestamente non ho assolutamente avvertito la cosa... soprattutto perchè non svapo in MTL, quindi mi riservo di fare una prova mirata quando ne avrò l'occasione Photobook con Profile 1.5: Tirando le somme è una box spartana, ottima per chi cerca una dual BF piccola e tascabile senza controllo di temperatura, esteticamente molto carina e dal buon sistema di squonk, comoda solo per i destrorsi e con una buona gestione delle batterie. La sconsiglio invece ai mancini e a chi cerca una box con controllo di temperatura e/o un chip super preciso in stile DNA/YiHi.
  5. @hammond, basta comprarle da nkon... Hanno talmente tanto smercio che non troverai mai batterie vecchie! 😉
  6. Dopo ben 3 settimane di prove, vi parlo anche io del Blotto RTA, che ho ricevuto in prova gratuita da Sourcemore. Arriva in una scatola dal coperchio trasparente, che lascia intravedere al suo interno quale sarà la sua colorazione. Io ho quello nero. Per specifiche tecniche e colorazioni, vi lascio sia il link del produttore che quello di sourcemore. Nelle spare parts troviamo 2 tank bubble aggiuntivi, un apribottiglie a forma di teschio, cacciavitino e qualche oring e vitine di ricambio. Manco una coil, tanto meno un pezzo di cotone... quindi se volete rigenerarlo subito, vi conviene munirvi preventivamente di filo e cotone. Ecco come si presenta nelle sue 3 configurazioni possibili: Ovviamente quella più carina a livello estetico è con il tank normale, ma tiene veramente troppo poco liquido per i miei gusti. Delle altre 2 preferisco il tank bubble in vetro, infatti quasi tutte le mie prove sono state fatte con quello. Smontandolo completamente, vediamo che i pezzi sono veramente pochi: Il deck postless incrociato può essere buildato in dual coil o in single coil ed è fatto in modo che la coil prenda aria da sotto e lateralmente. Gli airflow sono honeycomb e anche tenendo tutto aperto, non sono particolarmente ariosi. La campana è molto ristretta rispetto all'atom, mentre il camino è abbastanza ampio, così come sono ampi i fori per il refill. Il tappo è comodissimo e ha un'ottima tenuta. Grazie alle sue godronature simili ad un tappo di bottiglia, e ai 2 dentini di blocco, si avvita e svita facilmente e basta mezzo giro per aprire/chiudere. Buildarlo è molto semplice e cotonarlo anche, però in single coil bisogna mettere entrambe le leg sullo stesso lato (quello che si preferisce), perchè positivo e negativo sono incrociati (scelta a mio parere discutibile). Questa una buildata in single: Questa una buildata in dual: In dual mi sono trovato bene con coil da 2.5mm, come quelle in foto, perchè lo spazio non è così tanto per andare oltre... In single invece si può anche buildare su punta da 5 senza problemi. Quella della foto è una complex su punta da 4. L'ho provato con ogni tipo di liquido, 2 fruttati, 2 cremosi, col Nemesi e devo dire che qualsiasi cosa ci abbia messo dentro è uscita benissimo. Ha una resa aromatica paragonabile ad un RDA di qualità, ottimo sia in dual che in single coil. Sebbene le dimensioni esterne importanti, viste le dimensioni ridotte della campana interna e del deck, nonchè la ridotta portata degli airflow, non è un atom da tirare troppo. Non sono mai andato oltre agli 80-90W e ho trovato il suo sweet spot intorno ai 75W con la buildatura in dual coil. Il tiro è bello silenzioso, la quantità di vapore è notevole, l'alimentazione è a dir poco perfetta, non solo non mi ha mai steccato manco una volta, ma non mi è manco mai andato in secca. Inoltre, come già è stato detto, consuma relativamente poco. Sembrerebbe l'atom perfetto, ma c'è un problema di condensa notevole nel fondello sottodeck, che si evince indipendentemente che lo si sia buildato in single o in dual coil. Questo problema, che non ho assolutamente notato con i fili semplici in acciaio, dipende esclusivamente dalla forma del deck ed è inevitabile con i fili grossi e complessi... perchè il vapore residuo scende dalle feritoie dell'aria sottocoil e passa nel fondello, finendo poi sulla box. Per fortuna l'ho sempre usato con la swell che è impermeabile, ma è un particolare di cui tenere conto e visto che si rischia di allagare la box, ne consiglio l'utilizzo con un spongebox, per tamponare le eventuali perdite. Per il resto ho già detto tutto, un atom dalla resa ottima, con qualsiasi liquido, che tiene un "blotto" di liquido nella configurazione maggiorata e che consuma relativamente poco. Io lo sto usando all day da 3 settimane e non solo perchè lo dovevo recensire, ma perchè è comodo e perchè mi piace proprio. Segnalo infine il coupon SVAPO8 sul sito di sourcemore, che ringrazio per avermi inviato questo atom da provare.
  7. Le ofrf in ka1 a mio parere sono le migliori mesh prefatte in circolazione. Anche io le uso sui 60W e se ci svapo un fruttato, sui 55... Sia nel profile unity che nel kylin m. Nel profile rda invece, che è nettamente più arioso, le spingo tranquillamente oltre i 60-65...
  8. Ciao @il nano tremotino, benritrovato!
  9. Dopo 2 settimane di pieno utilizzo, lascio anch'io la mia recensione su questo kit, che ho ricevuto in prova gratuita da sourcemore. La box arriva in una scatola da cui determiniamo già la colorazione, guardando la copertina esterna. Io ho la versione Obsidian Black. Ecco tutte le altre colorazioni: Per ogni specifica tecnica ulteriore vi rimando al sito di sourcemore o a quello del produttore. All'interno della scatola, troviamo la box, l'atom a corredo, il bubble tank, cavetto usb, una coil di ricambio e il solito materiale cartaceo. La mod è abbastanza leggera per essere una dual battery e ha dimensioni molto contenute. La sua forma compatta la rende comoda da tenere in tasca, ma soprattutto in mano e la si usa bene sia con la destra che con la sinistra. Come potete vedere da questa foto, il pannellino superiore della box è verniciato e i rilievi attorno alla tazza sono delicati e si sverniciano facilmente. Consiglio quindi ai precisini l'uso di uno spongebox o similari per non rovinare la box, avvitando e svitando l'atom. Per accedere al vano batterie bisogna smontare i pannellini laterali. Per inserirle, basta smontare quello di destra Per rimuoverle bisogna smontare anche l'altro e spingerle fuori molto agevolmente. Il circuito è un vandy chip a colori con funzione bluetooth, che permette di interfacciarsi ad un'app di vandy vape, da cui si possono fare vari settaggi, compreso l'aggiornamento del firmware e per i più sbadati, la localizzazione della box. Si accede ai menu premendo + e - contemporaneamente. Una volta dentro si può decidere quali modalità di funzionamento abilitare, resettare i puff, visualizzare la versione del firmware, cambiare il colore del display, ecc ecc. La modalità di funzionamento invece si cambia con i soliti 3 click, spostandosi poi tra l'una e l'altra con i tasti + e -. Questo circuito a mio parere funziona molto bene, permette di arrivare fino a 188W a step di 1W. La gestione delle batterie è ottima, come vandy vape ormai ci ha abituato con le varie versioni di questo circuito. Il fire è veloce ed i watt erogati a mio parere corrispondono a quanto impostato, inoltre il calo delle batterie non si avverte quasi. Il fatto di avere una app che si interfaccia alla box via bluetooth è un di più, comoda, ma non aspettatevi di avere per le mani un escribe... Altra chicca di questa box è il fatto di essere impermeabile e lavabile. In ogni caso sono molto soddisfatto di questa box e la sto usando all day perchè oltre ad andare bene è comoda, robusta e abbastanza leggera. L'atom in dotazione presente nel kit è un entry level con coil a mesh. Con il tank standard tiene 3ml, con il bubble 4.5. Il refill si fa dall'alto tramite un'asola abbastanza ampia, smontando il top cap. Abbiamo 2 tipi di coil, a single e a triple mesh. Funziona bene e non perde, ma non arriva ai livelli di un atom rigenerabile, se rigenerato bene In ogni caso, per un neofita mi sento di consigliare l'acquisto del kit piuttosto che della sola box, se la differenza di prezzo non è sopra i 10-12€, perchè per quella cifra ci si porta a casa un atom a testine tutto sommato valido, che può far sempre comodo. Concludo ringraziando Sourcemore per avermi inviato questo prodotto e vi lascio il coupon SVAPO8, che da diritto al 8% di sconto su tutto il catalogo, compresi i prodotti già scontati.
  10. Ciao @Supa, benvenuto tra noi
  11. Se è come il mio, è cromato. Vedo che non ti è piaciuto per niente questo atom
  12. Secondo me è il clonazzo v2, in ottone cromato, come il mio clonazzo v1.
  13. Ciao @Cece80! Benvenuto tra noi
  14. Johnnymax

    Ciao

    Ciao @keylight! Benvenuto tra noi
×
×
  • Create New...