Jump to content

franzokun

Top Contributor
  • Content Count

    54
  • Joined

Community Reputation

282 Neutrale

2 Followers

Recent Profile Visitors

63 profile views
  1. In realtà se utilizzato con coil adeguate, si può montarlo tranquillamente. Alla fine mi sono abituato anche a lui, ma va comunque indicato come punto a sfavore. Volendo c'è anche la versione standard sugli shop ufficiali
  2. Mi piacerebbe parlarvi di uno dei miei atomizzatori preferiti di sempre, il Tilemahos Armed Eagle di Golden Greek. So che si tende a seguire l'ultimo atom uscito, alla ricerca continua della resa perfetta, ma io ho fatto un passo indietro. Dopo aver provato in questi miei 2 anni di svapo diversi device, ho trovato nel GG il mio all day. Atom dalle dimensioni importanti, è un 25mm (esiste anche nella versione da 23mm) con altezza totale di 46mm e capienza massima di 5ml, venduto in versione lucida o opaca (il mio). Da molti conosciuto come il re dei cremosi. Svapando io però principalmente tabacchi organici, non ne ho provati molti sinceramente. Vi dico fin da subito che non è atom per tutti. È composto da moltissime parti (vi allego un esploso qui sotto reperito dalla GG Wiki), che però si connettono insieme con una perfezione disarmante ed ha un modo tutto suo di svapo. Viene dichiarato come atom che può essere usato sia in flavour che in mtl. Effettivamente come potete vedere dalla foto subito sopra, di spazio ce n'è molto. In realtà però qui arriviamo al primo scoglio da superare con questo "soldato di Sparta": la coil. Anche se lo spazio è generoso e la possibilità di renderlo arioso è molta, con coil troppo spinte tende a scaldare. Scaldare moltissimo. Dopo sei mesi continui di utilizzo e parecchie rigenerazioni fatte, sono arrivato alla conclusione che per il mio tipo di svapo, la miglior coil da usarci deve necessariamente essere dai 1,2 ohm in su (in foto ka1 28ga 5 spire punta da 3 con pin da 1,2), miglior range heatflux di utilizzo 0,15/0,20. Sono uno da svapo compulsivo e questo è l'unico modo in cui non deve essere utilizzato. Tiri dolci, lunghi e morbidi. Come dicevo ci sono più pin in vendita. Io ho 4 pin fra tutti quelli che uscirono al tempo, ma lascio fisso quello da 1,2 (il più piccolo che ho a disposizione). Il fatto di utilizzare resistenze su punta da 2,5/3 mm è proprio per lo spazio del deck: con punte più piccole, e soprattutto con la campana tonda, si rischia di non avere un buon giro dell'aria e perdere punti in aromaticità. E il TAE ne ha tanta da dare. Si può decidere di abbassare la coil all'interno del deck per avvicinarlo al pin ed avere una restituzione aromatica maggiore, oppure lasciarla su ed avere più hit, perdendosi però qualcosa a livello aromatico. Ho avuto la fortuna di riuscire a recuperare entrambe le campane disponibili e questo è un plus non da poco per il suo utilizzo. Svapando principalmente tabacchi, ho trovato il loro utilizzo in questo modo. Campana Standard (piatta) - Aromatizzati complessi (tipo Tivano, Moonsoon, Between the Sheets, ecc.) - Aromatizzati semplici (se si vuole sentire meno il tabacco) - Mixture di tabacchi chiari Campana Tonda - Tabacchi singoli chiari - Aromatizzati semplici (se vogliamo davanti la nota tabaccosa) - Mixture chiare che chiedono maggior secchezza Come vedete dalla foto su, il drip tip è fatto in questo modo per evitare spitback. Sinceramente provandone altri non ho mai avuto problemi di questo tipo e il fatto che sia aperto sui lati tende a scaldare ancora di più tutto il sistema. L'afflusso del liquido avviene invece attraverso la regolazione delle campane che vanno a scoprire quei fori dove si intravede il cotone. Il refill è comodissimo: si svita la parte più in alto dell'atom e si ha a disposizione tutto lo spazio del tank. Praticamente puoi fare refill direttamente dalla boccetta senza beccuccio. Concludendo: un atom per me meraviglioso. Finiture bellissime, sistema un pò complesso ma funzionale, restituzione aromatica eccelsa per alcune tipologie di liquidi tabaccosi (lasciate fuori i fire cured). Ed ora un riassunto per punti con punti negativi e positivi. Punti di forza: - Controllo del liquido attraverso la campana - Possibilità di rigenerare anche a tank pieno - Refill dall'alto comodissimo - Deck largo, facile da rigenerare - Tiro silenziosissimo - Restituzione aromatica eccezionale Punti Deboli: - Air flow regolabile solo attraverso pin che vanno da un 0,8 mm fino a 3mm (nella confezione troverete solo 2 pin, uno da 1,5mm ed uno da 2,5mm, gli altri in after market) - Tende a scaldarsi molto se non si ha uno svapo tranquillo - Drip tip cieco con fori laterali che peggiora il problema del riscaldamento - Se si smonta completamente è molto complicato da rimettere insieme Spero di non aver tralasciato nulla (se così fosse, mi riservo di modificare successivamente la piccola recensione) e di aver perlomeno suscitato interesse in questo bellissimo oggetto.
  3. Scusate il doppio post, nuova rigenerazione, fresca fresca. Provato a sistemare meglio la coil, soprattutto le gambette e fatte le gobbe con uno spessore più fino.
  4. @Johnnymax @SB68 segno e cerco. Io solitamente vado su cose più violente...
  5. @SB68 non ho mai approfondito gli ozric, disco per iniziare a capirci qualcosa?
  6. @MaPe ci ho provato ma ritornava al suo posto! 😅 @SB68 stasera ho usato il Bell tank trasparente, sono andato di refill da sotto anche io. Nel complesso sembra vada bene. Tiro non proprio liscio, ma alimentazione perfetta.
  7. Rigenerazione serale. Ka1 29ga 6 spire punta da 2.
  8. Rigenerazioni tattiche. Sono pronto per tornare in ufficio domattina.
  9. @Johnnymax oddio noooooooo! Un incubo!!! Non l'atom, ma tutta la telenovela che gli si è creata dietro. Non ho ancora avuto modo di provarlo.
  10. Stasera A Perfect Circle!
  11. Benvenuto @Roby R.. I ciucciacannucce domineranno il mondo! 😂
×
×
  • Create New...