Jump to content

Ginepraio

Top Contributor
  • Content Count

    51
  • Joined

Community Reputation

0 Neutrale

3 Followers

Recent Profile Visitors

110 profile views
  1. permettetemi un capolavoro del doppiaggio livornese
  2. Sorpresa sorpresa, uno studio diffamatario fatto da un team di incompetenti. Avanti i prossimi.
  3. Benvenuto fra noi, grandissimo @Scabros 👍
  4. Vaperstyle... 20% fino a stasera codice VSAUTUNNO20
  5. Segnaliamo qui e linkiamo le offerte dei negozi online o fisici, sono ovviamente esclusi quelli nella blacklist di aams.
  6. benvenuta fra noi @Marina 👍
  7. Salve , volevo descrivere questo device di casa asmodus , che ringrazio dell invio per la recensione , stiamo parlando dell amighty 100 tc , in questa occasione in versione kit abbinato al suo atomizzatore , il viento. Box circuitata che monta una singola 21700/18650. All' apertura della scatola troveremo oltre alla box ovviamente ,la manualistica varia comprensiva del tagliando di garanzia , un cavo usb , il tank comprensivo di vetro aggiuntivo , le spare parts e una testina di ricambio. Vi rimando a questo link per le carattestiche tecniche: https://www.asmodus.com/products/asmodus-amighty-complete-kit Poche funzioni , semplici ed essenziali , senza fronzoli, cosa che apprezzo in un device del genere. Il display della box è similare alla lustro , touch quindi e a colori , molto semplice , cosa che mi piace. Il chip gx100-utc mi ha paticolarmente sorpreso per la buona reattivita' e costanza di erogazione , sorpreso poi nemmeno tanto ,vista la qualita' a cui asmodus ci ha abituato in questi anni. La durata della cella , quando abbiamo su una 21700 è senza dubbio ottima , ho fatto delle prove con un kylin m a circa 60 watt ed ho avuto un ottima autonomia. Solito tasto asmodus , non illuminato , ha una buona corsa , che non avremo difficolta' a trovare. Box in metallo , forse un po pesante , probabilmente non pensata per l'mtl . Fori di sfiato sul fondo. Lo sportellino della batteria ha una buona presa ed è facile da estrarre. Il diametro del device ci permette di alloggiare atomizzatori fino a 25mm e oltre , il pin è flottante , il tutto da letture abbastanza precise . Porta micro usb presente sul frontale che ci permettera di ricaricare la cella , anche se è sempre meglio farlo a parte e di aggiornare il software Watt variabili da 1 a 100, velocita' di scorrimento buona. Vorrei dare il mio parere personale sull estetica , la box mi è piaciuta davvero molto , sopratutto nella colorazione cromata in mo posesso , ottima da impugnare , forse come gia detto , i materiali che comunque restituiscono un senso di robustezza , la rendono un po' pesante , ma per me non è stato assolutamente un problema. Poche righe per il tank abbinato , il viento. Trattasi di atom a testine prefatte per il tiro di polmone , molto simile ormai , sia come conformazione che come resa aromatica , agli altri migliaia gia in commercio . Aria da sotto che fortunatamente se parzializzata non da strane turbolenze e sistema di refill , molto comodo. Abbiamo il vantaggio di usare testine a mesh che per quello che ho potuto provare , sono sempre preferibili alle altre . Buon compresso generale , insieme alla box , per chi ha appena iniziato , per chi usa sistemi rigenerabili invece ovviamente meglio acquistare solo la box .
  8. Fuori dal supermercato, sono stato posto in stato di fermo per porto abusivo di nutella 😁
  9. Ginepraio

    Ciao

    Benvenuto tra noi grandissimo @Il_Puma 👍
  10. Benvenuto tra noi @gianluca1975 👍
  11. Questo atom mi è stato inviato da Steam Crave, che ringrazio, per una recensione. Il Glaz V2 RTA by Steam Crave è un atomizzatore dual coil da 31mm. Arriva in una scatola con finestra che ci permette di vedere l'atomizzatore e sulla quale troviamo stampati il nome del brand e quello dell'atomizzatore; mi sarei aspettato di trovare la scritta V2 che ne identifica la versione, che invece non è presente, se non sulla copertina del manuale d'uso. All'interno troviamo l'atom, un vetro standard di ricambio da 7ml, un bubble glass da 10ml ed una campana in vetro di ricambio. Nella parte sottostante ci sono le spare part, il manuale d'uso, un'Allen key, un adesivo, e come sempre, il classico Vape Band marchiato Steam Crave. Specifiche: L'atomizzatore in mio possesso è di colore Nero e per quanto riguarda le varie colorazioni disponibili e le specifiche tecniche, vi rimando al seguente link: http://www.steamcrave.com/glaz-2-p00076p1.html. Veniamo ora alle caratteristiche di questo atom. Il Glaz V2 RTA è completamente liscio, non presenta esternamente nessuna lavorazione particolare ad eccezione della zigrinatura dell'anello per la regolazione dell'airflow; anello che ha un ottimo contrasto e dotato dì finecorsa Il top cap, sormontato da un drip tip 810 abbastanza alto, molto sottile e un po' old style, non va svitato per poter fare il refill, ma bisogna semplicemente fare pressione nel punto indicato, in questo modo si fa scorrere il cap verso l'esterno, scoprendo l'asola che consente di refillarlo. Il cap a scorrimento è montato su guide molto ben costruite ed offre una giusta resistenza alla pressione; questo dovrebbe preservarci da aperture involontarie. Il deck, spazioso e molto curato, è identico al modello precedente, ma con le torrette che ospitano i fori dell'airflow, completamente ridisegnate. Questo consente di dirigere il flusso d'aria in modo ottimizzato verso le coil e permette di posizionarle in modo più centrale rispetto alla vecchia versione, a tutto vantaggio della resa aromatica e dell'inserimento del cotone nelle asole. L'aria investe le coil lateralmente, leggermente dal basso verso l'alto, tramite due ampi fori e le asole per l'inserimento del cotone sono ben dimensionate, ma non particolarmente grandi. Un'altra notevole miglioria, rispetto alla precedente versione è la struttura del vetro, che ora è inserito, tramite due o-ring di tenuta, in una gabbia metallica, mentre la versione precedente era dotata di vetro filettato che andava quindi avvitato su parti metalliche per poter serrare l'atomizzatore. Un'altra particolarità di questo RTA, come nel modello precedente è la campana in vetro, che va inserita a pressione alloggiandola nel cap superiore e che rimane in sede tramite una guarnizione. Non ho prove tangibili del fatto che la campana in vetro migliori la resa aromatica, di certo questa campana si scalda meno di una campana in acciaio e consente di controllare le condizione del cotone in ogni momento. Considerazioni finali: La dotazione è ricca, due vetri aggiuntivi, una campana aggiuntiva e tutte le spare parts necessarie, anche se non c'è un secondo Drip Tip, ne una coppia di coil pronte da montare. Esteticamente lo trovo molto bello, grosso, massiccio e con una qualità costruttiva di alto livello, anche se il pin non è placcato oro ed è poco sporgente. L'atom ha una ottima capacità, sia con il vetro standard, che ovviamente con il bubble glass e grazie a come è concepito il deck è veramente facile da buildare. Il posizionamento delle coil è immediato con grani a brugola che ne consentono un serraggio facilissimo. L'ho buildato utilizzando diverse coil, Clapton, Alien Clapton e con le più classiche 22ga con 5.5 spire ( in foto ), sempre su punta da 3mm di diametro, che reputo, per diversi motivi, la misura più corretta, almeno per quanto concerna la buildatura in dual coil, mentre in single si possono usare diametri molto più grossi. Ho sperimentato diverse altezze delle coil, ma di norma le preferisco con gambette corte. Il baffi non vanno lasciati lunghi ed una volta sfoltiti, più che inseriti, vanno adagiati nelle apposite asole. Questo consente un'alimentazione sempre eccellente ed a prova di perdite. Al contrario di quello che può sembrare, il tiro di questo atom, anche ad airflow completamente aperti, rimane molto piacevole ed abbastanza contrastato, ma resta un atomizzatore da Cloud e per come è strutturato, va comunque spinto a wattaggi importanti. L'ho usato, nelle varie prove, tra gli 80 e i 110w ed il Glaz RTA V2 non scalda mai, il vapore è corposo e mantiene una qualità aromatica notevole, ai vertici della categoria, senza mai far rimpiangere l'apprezzatissimo Aromamizer Plus.
  12. Questo atomizzatore mi è stato inviato da Sourcemore.com, che ringrazio, per una recensione. Stiamo parlando del Kylin M RTA by Vandy Vape , un atomizzatore single coil a mesh da 24mm . All'interno della scatola troviamo l'atomizzatore ovviamente , la manualistica varia ,le spare-parts: viti di ricambio, o-ring, l' adattatore 510, un cacciavitino ed il vetro bubble glass da 4.5ml. Troviamo inoltre due stringhe di cotone, un tool per piegare la mesh e due coppie di mesh: KA1 0.2Ohm 40-60W e KA1 0.15Ohm 50-70w. A me è arrivato è di colore blu , e per per gli altri colori e per le caratteristiche tecniche , vi rimando al seguente link: https://www.sourcemore.com/vandy-vape-kylin-m-rta-tank-atomizer.html Parlando di estetica , devo senz'altro scrivere che siamo di fronte a delle linee gradevoli , Al contrario della maggior parte degli RTA sul mercato infatti , troviamo il vetro è posizionato nella parte inferiore questo fornisce ,nel caso si monti il bubble glass, un aspetto originale. Il Drip Tip di grandi dimensioni e airflow a nido d'ape è posizionato nella parte alta, buona la parzializzazzione , non si hanno turbolenze e si riscontra sempre una svapata gradevole. Il pin è veramente molto sporgente ed è placcato oro. Buono il sistema di refiil , svitanto il top cap infatti , troviamo due grosse asole , che convogliano il liquido all interno anche se non facciamo proprio attenzione a infilare l'ago della boccetta in esse. Deck che probabilmente abbiamo gia visto in forma simile sul profile unity , due morsetti ci permetteranno di fermare la mesh che avremo gia piegato con l'utensile in dotazione , veramente una rigenerazione molto semplice. La campana è un pezzo unico dove in alto troviamo due feritoie che permettono il passaggio dell aria per il sistema top air flow Qualche attivazione per verificare il corretto funzionamente della mesh ,dopodiché non rimarrà che inserire la stringa di cotone, che, tramite un particolare in ceramica dotato di molla sottostante, verrà spinta verso l'alto, in modo da tenerla aderente alla mesh, per evitare steccate inopportune. Ho tagliato il cotone al bordo del deck e dopo averlo ben sfoltito l'ho appoggiato nelle asole senza pressarlo e devo dire che rispetto al profile unity , in cui ho riscontrato qualche problema in piu , ho avuto fin da subito un alimentazione costante , davvero molto bene. Ho provato ad usare anche un pad di muji a cui ho levato le parti esterne , solo un velo , senza esagerare e dopo averlo ben allargato , l'ho arrotolato ottenendo piu o meno lo stesso diametro di quello in dotazione. Anche qui ho avuto sin da subito un alimentazione soddisfacente e una resa aromatica ottima. Per finire questo kilin m mi ha dato subito ottime impressioni , il sistema a mesh mi ha subito incuriosito , ho avuto buone impressioni anche sul profile unity , ma cercavo qualcosa che mi facesse guadagnare ulteriore tempo in fase di cotonatura e il kylin m si è rivelato azzeccato. La rigenerazione cosi' semplice si presta a tutti , puo' essere un ottimo passaggio dagli atom a testine ma francamente , anche dopo anni di rigenerazioni bisogna riconoscergli una comodita' estrema , considerando anche il fatto che si ha una durata di cotone e mesh , nettamente superiore a una buildatura "semplice" , almeno per le prove da me fatte. Troviamo oltre alle mesh di vandy vape , quelle di wotofo e le ofrf che per quello che ho constatato sono le migliori , le troviamo anche adatte per svapare in meccanico e teoricamente (cosa che non ho provato) anche in tc , grazie a quelle in acciaio. Ottima la resa aromatica , mi ha veramente sorpeso in positivo , probabilmente grazie alla grande quantita' di cotone utilizzato , non addolcisce e fornisce una svapata appagante con un ottima vaporosita'. lo possiamo trovare su https://www.sourcemore.com ,che mette a disposizione il coupon riservato SVAPO8, il quale darà diritto ad un 8% di sconto.
×
×
  • Create New...