Jump to content

Ginepraio

Top Contributor
  • Content Count

    63
  • Joined

Community Reputation

0 Neutrale

3 Followers

Recent Profile Visitors

154 profile views
  1. Questo atom mi è stato inviato da Steam Crave, che ringrazio, per una recensione. Il Glaz Mini Mtl by Steam Crave arriva in una piccola scatola in pieno stile steam crave con l'atom a vista. Aprendo la scatola troviamo il glaz mini , il manuale, il sacchettino con il solito cacciavitino e degli o-ring e viti di ricambio, un vetrino di ricambio , un inserto in acciaio con inciso il nome dell atom per aumetarne la capienza a 5ml , 2,5ml in versione corta e una campana di ricambio in vetro che dovrebbe essere la vera peculiarita' di questo atom. Specifiche: L'atomizzatore in mio possesso è la versione silver , mentre per quanto riguarda le varie colorazioni o le specifiche tecniche dettagliate, vi rimando al seguente link: http://www.steamcrave.com/glazminimtlrta-p00079p1.html Utilizzo e peculiarità del prodotto: Buildato con del Kanthal 29ga, 6 spire su punta da 2 mm, tenendo la coil abbastanza bassa verso i fori dell'aria. Cosi' da poterci provare un tabacco scuro . Cotonatura molto semlice, ci basterà infatti tagliare i baffi leggermente prima della fine del deck, in modo da poterli inserire nelle asole , che permetteranno al cotone di assorbire il liquido. Il tiro si è rivelato davvero molto stretto, non strozzato, siamo di fronte ad un vero mtl ,anche con l'airflow piu grande. Airflow che è regolabile tramite la ghiera , i fori sono 4 , 0.8mm , 1.0 , 1.2 e 1.6mm , non ho tovato condensa in essi nemmeno dopo un utilizzo prolungato . Condensa che ho trovato invece sotto il top cap dopo poco dall utilizzo che mi ha creato qualche fastidioso schizzo di liquido , voglio provare altre cotonature per cercare di evitare anche eventuali sovralimetazioni . Provato prima con kentucky LT , che risulta secco e abbastanza presente, considerando che si tratta comunque di un tabacco scuro, ma non certo un campione di sfumature. Sono daccordo con le considerazioni lette "in giro" in cui si sottolinea la tendenza ad addolcire il tutto. Provato quindi un aromatizzato , un peach black di vapor cave , dove l'atom si è districato abbastanza bene , sono rimaste presenti le sfumature della pesca e del tabacco . Inutile provare altro per adesso e anche qui sono daccordo con le considerazioni precedentemente fatte, questo è un atom da tabacchi chiari o aromatizzati , per chi è amante dei generi , non l'ho provato con le frutte singole o le creme . Il vapore risulta abbastanza secco, seppur la produzione sia abbastanza buona , probabilmente grazie alla depressione del tank . Sinceramente non ho trovato un vantaggio concreto ad avere una campana in vetro , probabilmente si ha un guadagno sulla temperatura interna , ma non avendo competenze di questo tipo , voglio sottolineare questa impressione come del tutto teorica. Atom esteticamente piacevole, materiali abbastanza buoni , dimensioni ridotte in altezza, buone e ben fatte le filettature . Buona la tenuta , non ho avuto problemi di perdite , composto da pochi pezzi , potremo gestirlo e lavarlo abbastanza facilmente. Il refill avverra' dall alto , svitando il top cap , discretamente comodo. Il pin sporge il giusto e non avremo problemi a montarlo su quasi tutte le mod Considerazioni finali: Questo atomizzatore rimane molto interessante , il deck è ormai una cosa gia vista , ma non è uno svantaggio , anzi è molto facile da buildare . Il discorso della campana in vetro , su cui continuo a non volermi esprimere è sicuramente la peculiarita' di questo atom . Le dimensioni in versione corta sono ridotte e i materiali sono di ottima fattura in stile steam crave , ci sara facile montarlo anche sui tubi senza eccedere in altezza . Non sono riuscito momentaneamente a risolvere i problemi di condensa e di conseguenti schizzi di liquido in bocca , ma accetto i consigli del caso. Non mi dilungo oltre , visto che è gia stato ampiamente e ottimamente recensito .
  2. Ringrazio Voopoo per avermi inviato questo device per delle considerazioni obbiettive sull uso. Stiamo parlando della Vinci pod mod x 70w, una pod all in one con watt variabili ma in questa versione alimentata da una singola 18650 Box con chip gene by voopoo All apertura della scatola notiamo subito le dimensioni molto contenute 117*25.3*29.5mm alimentata come detto da una singola 18650 , a differenza della precedente quindi che aveva una batteria integrata e dimesnioni leggermente piu contenute Scatola dove troveremo oltre la box ovviamente , un cavo usb , la manualistica varia e due coil pnp da 0.3 (pnp-vm1) e 0.6 ohm (pnp-vm4) Vi riimando a questo link per le caretteristiche tecniche e le altre colorazioni: https://www.voopoo.com/vinci-x Chip gene AI , in versione color , che ormai conosciamo , piuttosto affidabile che possiamo settare fino a 70 watt Box con buone finiture , in metallo , molto solida , porta micro usb sul fondo , tasti che hanno un ottima corsa , sopratutto il fire ,davvero molto gradevole , compreso il display che ha una buona luminosita' , ma solo in scarse condizioni di sole , all esterno infatti con un po di luce , potremmo non vedere assolutamente niente. La pod in questione è una all in one , non avremo quindi l'attacco 510 , ma saremo costretti ad utilizzare le coil in dotazione. Watt variabili da 5 a 70 , velocita' di scorrimento rapida. Doppia funzione secondo la casa produttrice , flavour con la coil da 0.3 e decisamente anche con quella da 0.6 in dotazione e mtl ruotando di 180 gradi il serbatoio con le coil che possiamo acquistare a parte , ne troviamo anche una da 1 ohm. Devo riscontrare pero' un eccessiva ariosita' per uno vapo mtl . Il chip gene ha una buona reattivita' , fedele a quando voopoo ci ha abituato e l'erogazione rimane costante e piacevole fino a scarica della batteria. Batteria che possiamo anche ricaricare via usb ha ricarica veloce , ma sempre meglio farlo con un caricatore esterno. Vorrei dare il mio parere personale sull estetica , buoni i materiali , si presenta di dimensioni abbastanza contenute , probabilmente l'esemplare in mio possesso , non è quella con il frame piu accattivante , leggermente piu alta e larga della precedente ma non in modo eccessivo , la 18650 è stata ben implementata. Sul fondo troviamo il tappo per l'inserimento della cella , buona la filettatura. Interessante l'inserimento da parte di voopoo del gene chip a colori in una pod , cosa che ci da la possibilita' di variare i watt ed avere una svapata lineare. Assolutamente , dal mio punto di vista , bocciata per lo svapo in mtl per come lo intendo io ,almeno con le coil in dotazione , troppo ariosa ,forse meglio con la testina da 1 ohm che possiamo trovare in commercio , ma non vorrei esprimermi in quanto non ho avuto ancora l'occasione di provarla. La scelta di inserire una 18650 , anche se come detto le dimensioni rimangono contenute , forse la snatura un po' dal concetto di pod mod , ma per il mio punto di vista questa è una miglioria e una comodita'. Non male comunque la resa aromatica , sempre pensando che stiamo parlando comunque di un sistema a testine prefatte . Ho letto che si puo' trovare una testina rba , non mi sono ancora informato su di essa, nel caso ce ne fosse bisogno , aggiorno. Non mi dilungo oltre visto che è gia stata ottimamente recensita
  3. Secondo me ad oggi, da vecchio dinosauro, lo snes rimane quella piu bella 😁
  4. In ordine di anzianita' -Atari 2600 -Amiga 500 -Ps one -Nintendo 64 -Ps2 -wii -Xbox 360 -Ps3 -Wii u -Nintendo Switch (Le portatili tutte ) In mezzo a tutte svariati pc ,attualmente : ryzen 7 2700x , geforce 1660ti , 16gb di ram . Tempo attuale per giocare .... poco
  5. Mesh V2 rda. Questo atomizzatore mi è stato inviato da Vandy Vape, che ringrazio, per una recensione onesta. Il Mesh V2 RDA by Vandy Vape è un atomizzatore single coil a mesh da 25 mm. Arriva in una scatola con stampato il disegno dell'atomizzatore, il nome del brand e dell'atomizzatore. All'interno troviamo diverse spare-parts: viti di ricambio, diversi o-ring, il Pin BF, l' adattatore 510, un cacciavitino e una chiave a brugola. Troviamo anche tutto l'occorrente per rigenerarlo: due stringhe di cotone, un tool per piegare la mesh e le quattro mesh in dotazione. Preciso che il prodotto in mio possesso è un Sample e che potrebbe differire in alcuni particolari dal prodotto standard. Specifiche: L'atomizzatore in mio possesso è di colore Shiny Blue e per quanto concerne le specifiche tecniche dettagliate ed alle varie colorazioni disponibili, vi rimando al seguente link: https://www.vandyvape.com/atomizer/rda/atomizer/rda/Mesh-v2-rda/ Aspetto estetico e caratteristiche principali: Esteticamente il Mesh V2 RDA ha un aspetto molto massiccio, ben costruito, che mi ricorda il Drop Dead RDA, sia per quanto riguarda la forma e la posizione dell'airflow sul barrel, che ci preserva dall'oversquonking, sia per la forma dei fori del top cap, che avranno il compito di convogliare l'aria leggermente verso il basso in direzione del centro del deck, sistema peraltro già utilizzato dalla stessa Vandy Vape nel Widowmaker RDA. Il Barrel è abbastanza sottile ed una volta inserito sul deck va ruotato in senso orario e mandato in battuta sul finecorsa, ma solo per avere il massimo flusso d'aria disponibile. Nel caso si voglia parzializzare l'aria è opportuno non mandare il Barrel in battuta e parzializzare ruotando il top cap in senso orario, questo consentirà di avere il flusso d'aria sempre perfettamente centrato sulla coil. Il top cap è invece molto massiccio, con una rifinitura esterna ad ingranaggio molto ben fatta che offre un ottimo grip, ed una lavorazione interna molto stondata, ma con un evidente scalino nella parte bassa. Il deck ha due vasche molto capienti, per il resto è sostanzialmente identico a quello dell'ottimo Kylin M RTA , che ho già recensito. Considerazioni finali: Le coil in dotazione differiscono tra loro per tipo di materiale e trama, ma dato che i range di utilizzo sono del tutto simili, la scelta su quale coil utilizzare, sarà data più che altro dal tipo di sistema di svapo che andremo ad utizzare. Dato che le coil in dotazione non permettono di spingere il Mesh V2 a wattaggi importanti, trovo che parzializzare l'aria garantisca una maggiore resa aromatica. Facilissimo da buildare, ma data l'enorme capienza delle vasche, i baffi andranno tenuti più lunghi rispetto al Kylin M, in modo da garantire un pescaggio ottimale. Il Mesh V2 RDA, non ha nulla a che spartire con il suo predecessore, che era un atomizzatore pessimo e pieno di difetti, ma essendo sostanzialmente la versione RDA del Kylin M RTA, del quale mantiene tutti i pregi, è un ottimo prodotto, rifinito con cura, con un tiro regolabile a piacere, un'ottima resa aromatica ed una produzione di vapore grassa e corposa. Per chi ama o vuole approcciare a sistemi a Mesh, consiglio di tenere in considerazione questo ottimo atomizzatore.
  6. Anche secondo me la carica dall alto delle bf e' stata l innovazione piu "utile", spero che venga applicata in ogni dove 👍 In ogni dove che ne valga la pena ovviamente 😁
  7. Ringrazio Voopoo per avermi inviato questo device per delle considerazioni obbiettive sull uso. Stiamo parlando della Vinci pod mod, una pod all in one con watt variabili. Box con chip gene by voopoo All apertura della scatola notiamo subito le dimensioni molto contenute 77*25*27mm alimentata da un batteria integrata da 1500mha Scatola dove troveremo oltre la box ovviamente , un cavo usb , la manualistica varia e due coil pnp da 0.3 e 0.8 ohm Vi riimando a questo link per le caretteristiche tecniche e le altre colorazioni: https://www.voopoo.com/vinci Chip gene AI , in versione color , che ormai conosciamo , piuttosto affidabile Box con buone finiture , in metallo , molto solida , porta micro usb sul fondo , tasti che hanno un ottima corsa , sopratutto il fire ,davvero molto gradevole , compreso il display che ha una buona luminosita' , ma solo in scarse condizioni di sole , all esterno infatti con un po di luce , potremmo non vedere assolutamente niente. La pod in questione è una all in one , non avremo quindi l'attacco 510 , ma saremo costretti ad utilizzare le coil in dotazione. Watt variabili da 5 a 40 , velocita' di scorrimento rapida ,non abbiamo la possibilita' di impostare i decimali Doppia funzione secondo la casa produttrice , flavour con la coil da 0.3 e mtl ruotando di 180 gradi il serbatoio con la coil da 0.8. Devo riscontrare pero' un eccessiva ariosita' per uno vapo mtl . Il chip gene ha una buona reattivita' , fedele a quando voopoo ci ha abituato e l'erogazione rimane costante e piacevole fino a scarica della batteria. Batteria che ha una ricarica veloce , tempo dichiarato circa 1 ora e 30 minuti. Vorrei dare il mio parere personale sull estetica , buoni i materiali , si presenta di dimensioni abbastanza contenute , probabilmente l'esemplare in mio possesso , non è quella con il frame piu accattivante. Interessante l'inserimento da parte di voopoo del gene chip a colori in una pod , cosa che ci da la possibilita' di variare i watt ed avere una svapata lineare. Assolutamente , dal mio punto di vista , bocciata per lo svapo in mtl per come lo intendo io ,almeno con le coil in dotazione , troppo ariosa ,forse meglio con la testina da 1.2 ohm che possiamo trovare in commercio , ma non vorrei esprimermi in quanto non ho avuto ancora l'occasione di provarla. La scelta della batteria integrata che fa si rimanere contenute le dimensioni , puo' pero' essere l'altra nota dolente per un vaper con piu esperienza , punto di vista differente lo puo' avere chi la acquista come prima box . Non male comunque la resa aromatica , sempre pensando che stiamo parlando comunque di un sistema a testine prefatte . Ho letto che si puo' trovare una testina rba , non mi sono ancora informato se compatibile solo con la nuova vinci x o viceversa, nel caso ce ne fosse bisogno , aggiorno. Non mi dilungo oltre visto che è gia stata ottimamente recensita
  8. Questo atom mi è stato inviato da Sourcemore, che ringrazio, per una recensione. L'HASTUR MINI MTL RTA by Cthulhu arriva in una piccola scatola metallica con stampato il nome del brand e quello dell'atomizzatore. Aprendo la scatola troviamo l'hastur mini , il manuale, il sacchettino con il solito cacciavitino e degli o-ring e viti di ricambio, un vetrino in versione opaca e troviamo inoltre un drip tip aggiuntivo in versione lunga. Specifiche: L'atomizzatore in mio possesso è la versione nera, mentre per quanto riguarda le varie colorazioni o le specifiche tecniche dettagliate, vi rimando al seguente link: https://www.sourcemore.com/cthulhu-hastur-mtl-rta-mini-2ml-black.html Utilizzo e peculiarità del prodotto: Buildato con del Kanthal 29ga, 6 spire su punta da 2 mm, tenendo la coil abbastanza bassa verso i fori dell'aria. Cotonatura molto semlice, ci basterà infatti tagliare i baffi leggermente prima della fine del deck, in modo da poterli inserire nelle asole , che permetteranno al cotone di assorbire il liquido. Il tiro si è rivelato davvero molto stretto, non strozzato, siamo di fronte ad un vero mtl ,anche con l'airflow piu grande. Airflow che è regolabile tramite la ghiera , i fori sono 3 , 0.8mm , 1.2 e 1.4mm , non ho tovato condensa in essi nemmeno dopo un utilizzo prolungato . Provato prima con un Assolo di kentucky, che risulta secco e abbastanza presente, considerando che si tratta comunque di un tabacco scuro, ma non certo un campione di sfumature. Molto bene con un latakia de La Tabaccheria, mixato al 5%, che ha rivelato la resa aromatica che ci aspettavamo, ovvero con un'accentuazione delle note affumicate. Inutile provare altro , questo è un atom da tabacchi scuri e se la cava abbastanza bene. Anche il vapore risultato secco, seppur la produzione sia abbastanza buona , probabilmente grazie alla depressione del tank che seppur da 2ml ha una campana di dimensioni veramente ridotte. Atom esteticamente piacevole, materiali abbastanza buoni , dimensioni ridotte in altezza nonostante i 22mm di diametro . Buona la tenuta , non ho avuto problemi di perdite , composto da pochi pezzi , potremo gestirlo e lavarlo abbastanza facilmente. Il refill avverra' dall alto , ruotando il cap e fascendolo uscire dalle guide , davvero comodo e semplice. Il pin sporge il giusto e non avremo problemi a montarlo su quasi tutte le mod Considerazioni finali: Questo atomizzatore, in rapporto anche al prezzo molto interessante, è un ottimo prodotto, soprattutto per quanto riguarda la resa e la facilità d'uso. Ho trovato molti punti di similitudine con l'ehpro true , anche se gli preferisco ancora quest'ultimo . Qui abbiamo pero' dimensioni ancora piu ridotte e forse materiali migliori , ci sara' facile infatti montarlo anche sui tubi senza eccedere in altezza . Un atomizzatore all day per gli amanti dei tabacchi scuri , senza fronzoli e facile da gestire. Non mi dilungo oltre , visto che è gia stato ampiamente e ottimamente recensito . Possiamo trovarlo qui : https://www.sourcemore.com/cthulhu-hastur-mtl-rta-mini-2ml-black.html Per gli eventuali acquirenti Sourcemore mette a disposizione il coupon SVAPO8, che darà diritto ad un 8% di sconto.
  9. Oggi vorrei descrivere questo device inviatomi da sourcemore.com che ringrazio, per una recensione . Stiamo parlando dell uwell nunchaku Tubo circuitato che monta una singola 18650. All' apertura della scatola troveremo oltre al tubo ovviamente ,la manualistica varia comprensiva del tagliando di garanzia e un cavo usb . Per le altre caretterstiche e colorazioni vi rimando a questo link : https://www.sourcemore.com/uwell-nunchaku-80w-vape-mod.html Poche funzioni , semplici ed essenziali , senza fronzoli, cosa che apprezzo in un device del genere. Il display della box è il classico oled , gia visto su altri tubi similari , con carica della batteria residua, monta infatti una 18650 . Poche funzioni , semplici ed essenziali , senza fronzoli, cosa che apprezzo in un device del genere. Il chip mi ha paticolarmente sorpreso per la buona reattivita' e costanza di erogazione La durata della cella è senza dubbio buona , in mtl riuciamo a coprire la giornata senza problemi. I tasti hanno una buona corsa , sopratutto il fire che seppur non molto grande , non avremo difficolta' a trovare. Tubo in metallo leggermente piu pesante dei similari in commercio ma da sensazione di robustezza . Fori di sfiato sul fondo. Il tappo della batteria ha una filettatura abbastanza buona , non troviamo difficolta all apertura chiusura. Il diametro del device va ad allargare sulla tazza, cosa che ci permette di alloggiare atomizzatori fino a 25mm , il pin è flottante , il tutto da letture abbastanza precise . Porta micro usb presente sul retro che ci permettera di ricaricare la cella , anche se è sempre meglio farlo a parte e di aggiornare il software Watt variabili da 1 a 80, velocita' di scorrimento buona e possibilita' di impostare i decimali solo a step di 0,5 Vorrei dare il mio parere personale sull estetica , molto anonima , cosa che apprezzo e che ho fatto fatica a trovare sugli altri tubi in commercio , lavorazione del metallo molto buona , molto piacevole da impugnare. E' un tubo che sto usando ormai all day per il mio svapo in mtl , fra tutti quelli che ho provato e di questa categoria ormai tutti è senza dubbio uno dei migliori insieme al mechman 80 di rincoe , ma rispetto a quest'ultimo lo preferisco proprio per una questione estetica Lo possiamo acquistare su sourcemore.com qui : https://www.sourcemore.com/uwell-nunchaku-80w-vape-mod.html con il coupon SVAPO8, che darà diritto ad un 8% di sconto
  10. Salve ,volevo dare le mie impressioni su un nuovo kit di casa vandy vape , che ringrazio dell'invio per la recensione , si tratta di un tubo semimeccanico con il suo atomizzatore a corredo. stiamo parlando berserker s kit. All apertura della troveremo oltre il tubo ovviamente , l'atomizatore ,un cavo usb di buona fattura , due coil , una da 0.7 ohm e una da 1.5 ohm , la manualistica varia e un sacchettino con le spare parts. Vi rimando a questo link per le caratteristiche complete e le altre colorazioni : https://www.vandyvape.com/kit/kit/Berserker-S-kit/ Tubo con buone finiture in metallo e plastica (credo) molto leggero per avere una batteria integrata ,al contempo abbiamo una buona robustezza generale. Batteria da 1100 mha. Abbiamo l'attacco 510 , questo ci permettera' di utilizzare anche altri atomizzatori in nostro possesso. L'attivazione essendo un semimeccanico è istantanea e la spinta è buona , ovviamente non paragonabile con un meccanico puro di qualita' , ma si riesce a svapare ed a provare l'esperienza del bypass senza particolari problemi La batteria ha una buona durata , consideriamo comunque che stiamo parlando di svapo mtl . Vorrei dare il mio parere personale sull estetica , premettiamo subito che il mi piace abbastanza , il tasto fire ha un buon grip , e la porta micro usb ci concede una ricarica abbastanza veloce , il led è ben visibile. queste considerazioni sono rapportate comunque all oggetto in questione , ovvero un device per chi ha iniziato a svapare da poco . il peso è la maneggevolezza di questo tubo pero', la fanno diventare un qualcosa che puo' essere interessante , soprattutto per chi cerca un tubo da portare in giro senza troppi patemi ,il classico dispositivo da maltrattare ma che non ti lascia solo . Poche righe per il sistema di alimentazione ,ovvero l'atom, dove possiamo cambiare le testine , la resa aromatica rientra nella media , non aspettiamoci miracoli , abbiamo un range da 5 a 25 watt per la coil da 0.7 ohm e uno da 7 a 15 watt per quella da 1.5 ohm . Probabilmente vandy vape ci ha voluto proporre , grazie anche al controllo abbastanza accurato dell airflow dell atom , un alternativa ariosa e una meno, ma sempre e comunque mtl . Tentativo abbastanza riuscito , sempre fermo restando di quello di cui stiamo parlando , ovvero un dispositivo entry level. Il vetrino dell atom che vetro non è , perche' è di plastica , non da esattamente un senso di durata nel tempo , sopratutto alla filettatura. semplice il sistema di cambio coil e di refill Non voglio dilungarmi oltre visto che non uso spesso questa tipologia di sistemi .
  11. Questo atom mi è stato inviato da Vandy Vape , che ringrazio, per una recensione. Il Pyro V3 RDTA by Vandy Vape è un atomizzatore dual coil da 24 mm. Arriva in una scatola, con stampato il nome dell'atomizzatore e tramite una grande finestra vediamo la campana, il deck ed un vetrino di ricambio. Nella parte sottostante troviamo le parti di ricambio, un adattatore per Drip tip 510, un cacciavite, una chiave a brugola, il pin bf, un pratico strumento per tagliare a misura le gambette delle coil e due Fused Clapton coil in Ni80 ( 26ga *2+35ga, 6 giri su punta da 2.8 - 0.33 Ohm ) Preciso che il prodotto in mio possesso è un Sample e che potrebbe differire in alcuni particolari dal prodotto standard. Specifiche: L'atomizzatore in mio possesso è di colore Blue e per quanto concerne le specifiche tecniche dettagliate ed alle varie colorazioni disponibili, vi rimando al seguente link: https://www.vandyvape.com/atomizer/rdta/atomizer/rdta/Pyro_V3_RDTA/ Veniamo ora alle particolarità di questo atomizzatore: Il Pyro V3 sostituisce ovviamente il modello precedente ed anche se esteticamente lo ricorda, i due atomizzatori sono decisamente differenti, soprattutto per quanto riguarda il deck e del modo in cui l'aria colpisce le coil. La campana è composta da due parti, un inserto interno, che si bloccherà sul deck occludendo i fori per il refill, e la parte esterna, che ruotando permetterà di regolare l'airflow. Airflow formato da 18 fori a formare una T, che visivamente ricorda il Drop RDA, ma che al contrario di quest'ultimo, non convoglierà l'aria direttamente sul lato esterno delle coil, ma farà sì che venga convogliata sia lateralmente che dal basso. Questo è possibile grazie alle due asole separate ricavate nell'inserto interno, che permetteranno all'aria che entra dalla parte alta della T, di colpire le coil lateralmente, mentre quella che entra dal gambo della T, di colpire le coil da sotto, al contrario del Pyro V2, dove le coil venivano investite dall'aria lateralmente. Il Deck postless consente di essere buildato sia in dual ( massimo 3 mm di diametro ), che in single, dove si potrà utilizzare una coil di dimensioni più generose. Sotto al deck troviamo ovviamente il serbatoio da 2 ml, dotato di un piccolo foro che permetterà il passaggio dell'aria, in modo da evitare l'effetto "sottovuoto". Entrambi i Pin sono placcati oro e ben sporgenti, questo ci consentirà di montare il Pyro V3 su Mod con attacco ibrido. Il Drip tip è di forma leggermente conica, abbastanza alto e con un foro ampio. Considerazioni finali: La dotazione è nella buona, anche se avrei preferito trovare due stringhe di cotone ed un Drip tip aggiuntivo. La qualità costruttiva è molto buona e gli o-ring oppongono il giusto contrasto. Interessante l'OR inserito sul fondo dell'atomizzatore, che oltre a garantire un ottimo serraggio senza rovinare le Mod, dovrebbe trattenere eventuali trasudazioni di liquido dall'attacco 510. Facile da buildare, anche se avrei preferito le viti a brugola e non quelle a croce/taglio e facile da refillare, anche se i fori preposti non sono enormi. Se ben cotonato, il Pyro V3 non perde una goccia, neppure se lo si tiene a testa in giù. Lo spazio per inserire le resistenze non è molto grande, impossibile montare coil superiori a 3 mm di diametro a meno che non lo si buildi in single coil, mentre le asole per l'inserimento del cotone sono veramente ampie. Ho utilizzato le coil in dotazione e sia la resa aromatica che la produzione di vapore, sono ottime. L'ho anche buildato con una single di Clapton 26+32 ga su punta da 3.8 mm, ma la resa aromatica, come spesso accade per atomizzatori concepiti per essere utilizzati al meglio in dual coil, non mi ha per nulla soddisfatto. Adoro gli RDTA bf, sommano i pregi degli RTA a quelli degli RDA bf, consentendo, grazie al pescaggio costante, una resa aromatica sempre lineare. Considero il Pyro V3 un ottimo prodotto, anche se per come è concepita la campana, tende a scaldarsi un po', ma il tiro è ottimo, sia ad airflow aperto che parzializzato e resa e vaporosità, come ho già sottolineato, sono veramente ottime. Anche qui ringrazio l'utente @Masked che mi ha permesso di comprendere al meglio le caratteristiche e le build adatte per far funzionare al meglio questo atomizzatore.
  12. Barrage rda Questo atom mi è stato inviato da Asmodus per una recensione. Il Barrage RDA by Asmodus & Thesis Himself, è un atomizzatore single coil da 24.mm, arriva in una simpatica scatola triangolare. All'interno della scatola, oltre al Barrage, troviamo due chiavi a brugola in dotazione, una che serve per sostituire il Pin, l'altra per serrare le coil, un sacchettino contenente le spare-parts, due "Omni coils" ( triple fused 26ga*3 / 38ga ) ed il materiale cartaceo. Specifiche: Per quanto concerne le specifiche tecniche dettagliate ed alle varie colorazioni disponibili, vi rimando al seguente link: https://www.asmodus.com/products/asmodus-x-thesis-barrage-rda-24mm Aspetto estetico e funzionale: L'atom in mio possesso è color Gold. Esteticamente il Barrage è molto old style, specialmente nella parte alta con dissipatori già visti su altri RDA. Nonostante questo si percepisce da subito che ci troviamo davanti ad un atomizzatore molto robusto, costruito benissimo, con una linea estremamente pulita, grazie anche all'assenza di lavorazioni ( non è presente neppure il classico marchio di Asmodus ), e per la mancanza di airflow visibili, che infatti si trovano all'interno dei dissipatori di calore, essendo il Barrage un RDA top airflow. Il tip 810 ha dimensioni generose ed è sufficientemente alto. Il pin montato non è quello botton feeder, che però troveremo nelle spare parts; entrambi i pin sono placcati oro e sufficientemente sporgenti. Sia il cap che il deck sono molto particolari, con soluzioni interne molto originali. Sfilando il cap notiamo due scassi sul bordo inferiore, che permetteranno di bloccarlo tramite due dentini posti nel deck, e due ampi canali laterali che hanno il compito di portare l'aria verso il basso ed in particolare in direzioni di due scivoli opportunamente realizzati, per indirizzare il flusso dell'aria in modo ottimale. Il deck ha due vasche capienti e due torrette ben fatte con comodi scassi per inserire le coil. Nel caso si utilizzi il pin bf, il liquido non irrorerà il deck centralmente, ma tramite due fori contrapposti, le due vasche verranno riempite separatamente. Molto particolari sono i due "scivoli" dei quali vi ho già accennato, presenti alla destra di ogni torretta, che avranno il compito di convogliare l'aria diagonalmente, nella parte bassa della coil. Il Barrage è facilissimo da buildare e cotonare, ma non è di immediata comprensione. Sui bordi del deck ci sono due scassi, che di norma servono per indicare l'altezza della coil; nel Barrage non è così. Il compito di questi due scassi è solo quello di dare la giusta direzione al montaggio della coil, coil che invece andrà tenuta molto più alta, orientativamente con la parte più alta in linea con l'altezza delle torrette. Un altro particolare fondamentale è quello di lasciare gli scivoli completamente liberi dal cotone, in modo da permettere il corretto flusso d'aria. Se non si eseguono queste semplici accortezze ( io direi ovvie ), la resa dell'atomizzatore, sarà veramente scarsa. Considerazioni finali: Dato che l'airflow del Barrage non è regolabile e che le soluzioni interne sono alquanto originali, ero molto dubbioso su questo atomizzatore L'ho quindi buildato con diverse configurazioni, sia su punte da 3 che da 3.5mm, utilizzando sia fili lisci che complessi e devo ammettere che, se buildato in modo corretto, lo trovo eccezionale. In un range tra i 60 e gli 80w il Barrage ha un tiro calibrato perfettamente, non scalda mai, il vapore è corposo e la resa aromatica è notevole...una piacevolissima sorpresa che ad oggi lo rende uno dei miei atomizzatori preferiti. La dotazione è buona, anche se avrei preferito un drip tip aggiuntivo, magari con un foro più piccolo, per permettere, a chi non dovesse possederlo, di sperimentare anche wattaggi leggermente più bassi...ed ovviamente è impossibile oversquonkare Ringrazio l'utente @Masked che mi ha aiutato a capire fino in fondo questo atom per le varie build e per farlo rendere al meglio
  13. permettetemi un capolavoro del doppiaggio livornese
  14. Sorpresa sorpresa, uno studio diffamatario fatto da un team di incompetenti. Avanti i prossimi.
×
×
  • Create New...